Crea sito

Panini integrali con pasta madre

I Panini integrali con pasta madre sono la mia prima ricetta di panificazione, buoni e leggeri. Devo dire che come prima volta mi ritengo soddisfatta, croccanti fuori e dentro soffici al punto giusto. Il profumo del pane appena sfornato è davvero inebriante, la sua fragranza non ha eguali. Questa ricetta è davvero semplice e genuina, una base che volendo può essere arricchita con semi e cereali, ma anche altri aromi. Io ho utilizzato solo farina integrale, ma se non piace un gusto troppo rustico, potete modificarla sostituendo una parte di integrale con la 0. Ma vediamo le fasi per preparare i Panini integrali.

  • DifficoltàMedio
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione1 Ora
  • Tempo di cottura40 Minuti
  • Porzioni15 panini circa
  • CucinaItaliana

Ingredienti panini integrali

  • 700 gFarina integrale
  • 100 gLievito madre
  • 500 mlAcqua tiepida (Circa, dipende dal grado di assorbimento della farina)
  • 1 cucchiainoSale (Circa 9/10 g)
  • q.b.Semi misti
  • 1 cucchiainoMiele

Preparazione dei panini integrali

  1. Come prima cosa rinfrescare la pasta madre.

    Io di solito faccio il rinfresco la mattina o nel primo pomeriggio, la lascio riposare a temperatura ambiente. La sera impasto per far lievitare l’impasto durante la notte. 

    Dentro una planetaria (volendo si può impastare anche a mano) con frusta a gancio, mettete la pasta madre a pezzi, un po’ di acqua tiepida, una parte di farina integrale e il miele. Azionate la planetaria e fate amalgamare gli ingredienti. Aggiungete l’acqua a filo e la restante farina a piccoli passi, portate l’impasto ad incordatura e infine aggiungete il sale. 

  2. Ora fate lievitare l’impasto dentro una ciotola coperto con la carta pellicola, io ho preferito lasciarlo tutta la notte coperto dentro il forno spento. La mattina riprendete l’impasto e lavoratelo con le mani. Su una spianatoia, fatelo girare e cercate di creare delle pieghe, “guarda come fare“. Questo lavoro va fatto per due volte, a 20 minuti di distanza l’una dall’altra.

    Poi formate dei panetti da circa 200 g e fate la pirlatura. Arrotolateli facendoli girare fra le mani o sul piano di lavoro, cercate di dargli una forma regolare e sferica. Questo permetterà una crescita uguale nell’impasto.   

  3.  Poneteli sopra una leccarda foderata con carta forno distanziati uno dall’altro. Create sopra, un incisione a forma di croce e coprite con un panno. Lasciateli riposare per circa un’oretta, nel frattempo accendete il forno statico e fate scaldare a 200°. Per finire spennellate la superficie dei panetti con l’acqua e ponete sopra i semi misti.

    Infornate per 15 minuti a 200° poi abbassate la temperatura a 180° per altri 20 minuti. Ricordate che la cottura varia da forno a forno, regolatevi con il vostro. Una volta pronti lasciateli raffreddare dentro il forno con lo sportello aperto per 10 minuti e poi sopra una gratella.

  4. Spero che questa ricetta vi sia piaciuta… Non mancate alla prossima vi aspetto 🙂

    Mandatemi le foto con le vostre ricette, sarò lieta di condividerle sulla mia pagina fb.

    AMICI SE VI FA PIACERE SEGUIRMI, SARETE SEMPRE AGGIORNATI SULLE MIE RICETTE.  facebook  twitter  instagram  pinterest

Note

Se volete aggiungere i semi misti anche nell’impasto, fatelo al momento della pirlatura. Aggiungete l’acqua a filo quando impastate, regolatevi a secondo il grado di assorbimento della farina. Infatti molte volte ne va aggiunta un po’ di più di quella stabilita, alla fine il vostro panetto dovrà essere liscio e omogeneo.

Potrebbe interessarti COLOMBA PAN BRIOCHE

/ 5
Grazie per aver votato!

2 Risposte a “Panini integrali con pasta madre”

  1. Ciao,io con il licoli non ho mai panificato, però so che su 100 g di pasta madre, il licoli al 100% dovrebbe essere 67 g, con un aumento di farina di 33 g. Quindi dovresti fare la conversione con 733 g di farina e 67 g di licoli. Però ti ripeto che io non ho mai provato. Spero di esserti stata di aiuto, fammi sapere. Buona serata! 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.