Crea sito

Panettone ricetta con lievito di birra

Quest’anno oltre al pandoro, ho deciso di preparare il Panettone in casa con il lievito di birra. Questo dolce, come il PANDORO  è simbolo del Natale, infatti non può mancare sulle nostre tavole. Così mi sono armata di forza e coraggio e ho provato questa versione del Panettone ricetta con lievito di birra. Ho letto questa ricetta su una rivista di dolci, ho deciso di provarla ma ho voluto apportare alcuni cambiamenti negli ingredienti. Devo dire che è stata una bella sfida con me stessa, aspettare una notte intera prima di vedere come era andata la lievitazione. Io che voglio sempre avere i risultati in breve tempo! Per non parlare della cottura: guardavo spesso nel forno se tutto procedeva al meglio, sembravo una bimba che aspetta Babbo Natale… Però la soddisfazione è stata immensa quando ho visto il risultato. Il mio primo Panettone ricetta con lievito di birra era davvero bello, anzi per me, direi perfetto 😉

Se anche voi volete provare questa impresa e mettere in tavola il Panettone fatto in casa seguitemi passo passo, non posso dirvi che sarà facile, ma la soddisfazione e la bontà del dolce appena sfornato vi farà dimenticare tutto il resto!
  • DifficoltàMolto difficile
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione1 Ora
  • Tempo di riposo1 Giorno 4 Ore
  • Tempo di cottura55 Minuti
  • Porzioni8
  • Metodo di cotturaForno elettrico
  • CucinaItaliana

Ingredienti

LIEVITINO

  • 60 gFarina Manitoba
  • 40 gAcqua
  • 12 gLievito di birra fresco

PRIMO IMPASTO

  • 120 gFarina 00
  • 100 gFarina Manitoba
  • 50 mlAcqua
  • 40 mlLatte
  • 70 gZucchero
  • 60 gBurro morbido
  • 40 gTuorli

SECONDO IMPASTO

  • 120 gFarina Manitoba
  • 60 mlAcqua
  • 60 gZucchero
  • 80 gBurro
  • 40 gTuorli
  • 125 gUvetta
  • 2 pizzichiSale
  • 10 gBurro ( sopra prima della cottura)

MIX PER AROMI

  • 1Scorza d’arancia biologica
  • 1Scorza di limone biologica
  • 1 cucchiainoEstratto di vaniglia
  • 1 cucchiaioMiele

Strumenti

  • Planetaria
  • Gancio a frusta

Preparazione del Panettone

  1. Per il lievitino:

    Impastare tutti gli ingredienti a mano che ho indicato sopra per il lievitino . Ponete il lievitino dentro una ciotola di vetro, coperto con carta pellicola a lievitare. Tenetelo dentro il forno spento con la luce accesa per circa 12 ore, ( la luce accesa servirà ad avere una temperatura giusta nel forno). Io inizio la preparazione del panettone sempre la sera, così posso lasciarlo l’intera notte a lievitare.

    Nel frattempo dentro una ciotola preparate un mix di aromi con l’arancia grattugiata, il limone grattugiato rigorosamente biologici, aggiungere il miele e l’estratto di vaniglia (in alternativa una bacca, che andrà aperta e raschiata per prelevare i semini). Mescolate il tutto, coprite con carta pellicola e fatelo riposare in frigo fino a l’indomani.

  2. Primo impasto:

    Panettone ricetta con lievito

    Setacciare le farine dentro una ciotola bella capiente. Nella planetaria con fruste a gancio, mettere il lievitino, le farine setacciate, l’acqua e il latte ed iniziare ad impastare a velocità bassa. Incorporare i tuorli, farli assorbire completamente, unire lo zucchero a piccole dosi e prima di aggiungere la dose successiva, farlo amalgamare bene. Continuare a lavorare l’impasto per circa 10 minuti, aggiungere anche il burro morbido come una crema a piccole dosi, (se occorre passarlo un secondo al microonde). Lavorare l’impasto per altri 5 minuti alzare un po’ la velocità della planetaria, finchè la pasta non resterà bella incordata al gancio. Sistemare l’impasto dentro una ciotola di vetro, coprire con carta pellicola e lasciarla lievitare nel forno con la luce accesa, fino al suo raddoppio del volume (indicativamente per circa 3 ore).

    Nel frattempo mettere a bagno l’uvetta nell’acqua calda per una mezz’ora. Sciacquarla per bene sotto l’acqua corrente, farla scolare, strizzarla leggermente e metterla ad asciugare sopra dei canovacci, fino al momento da unire all’impasto. 

  3. Secondo impasto:

    Panettone ricetta con lievito

    Trascorso il tempo, al primo impasto unire la farina manitoba, l’acqua e lo zucchero, continuare ad impastare, unire il mix aromatico preparato in precedenza. Aggiungere i tuorli, il sale, il burro e lavorare con la planetaria sempre a bassa velocità per non scaldare troppo l’impasto. Continuare a lavorare finchè l’impasto non diventa ben incordato, alla fine unire l’uvetta. Capovolgere l’impasto su un piano infarinato e farlo riposare per almeno 30 minuti. 

  4. Trascorsi i 30 minuti, bisogna cercare di fare la famosa pirlatura: significa arrotondare con le mani  l’impasto su un piano da lavoro, cercare di creare una sfera per far si che mentre lieviti abbia una crescita regolare. Fare questa operazione con le mani infarinate, ora porre l’impasto nello stampo. Lasciarlo lievitare tutta la notte coperto con della carta pellicola, nel forno spento con la luce accesa, deve arrivare al bordo. Una volta lievitato toglierlo dal forno, eliminare la pellicola e aspettare 5/10 minuti prima di incidere sulla superficie un taglio a croce. Fare l’incisione con una lama fine e adagiare sopra la noce di burro, il tutto poco prima della cottura. Attenzione a questa procedura, il panettone ne potrebbe risentire (volendo si può anche evitare). 

  5. Fase di cottura:

    Panettone ricetta con lievito

    Accendere il forno modalità statico a 200°C lasciarlo preriscaldare, prima di infornare il panettone abbassare a 170°C ed infornare nel ripiano più basso, cuocere per circa 50/55 minuti. Dopo circa 35/40 minuti aprire il forno e coprire il panettone con carta alluminio per completare la cottura. Questa procedura protegge il dolce e evita di farlo diventare troppo scuro. Sfornare e immediatamente infilzate il Panettone alla base, con i ferri appositi ma in alternativa vanno bene anche i ferri da maglia fini o da spiedino. Ora capovolgere e poggiare i ferri sopra dei supporti che riescano a reggere il peso, io ho utilizzato due sedie. Farlo raffreddare in questa posizione per circa 12 ore, una volta raffreddato togliere i ferri e conservare dentro un sacchetto di plastica per alimenti. Prima di servirlo attendere almeno un giorno. 

    Se vi fa piacere fate una bella foto al vostro panettone e inviatela 🙂 la pubblicherò sulla mia pagina Facebook. Buone Feste!!

  6. Spero che questa ricetta vi sia piaciuta… Non mancate alla prossima vi aspetto 🙂

    Amici se vi fa piacere seguitemi, sarete sempre aggiornati con le mie nuove ricette su  facebook  twitter  instagram  pinterest

Note

Se vi piacciono i canditi potrete unire 80/100 g al momento che inserite l’uvetta. Lo stampo di carta da utilizzare e di cm 18 di diametro e 12 cm di altezza. Il panettone chiuso e intatto si conserva anche per 10/12 giorni.

Potrebbe anche interessarti PANDORO FATTO IN CASA  E  PANDORO AL CIOCCOLATO

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.