Crea sito

Pane integrale con lievito madre

Il pane integrale con lievito madre ha un gusto davvero unico, un profumo delizioso al quale non si resiste. Una vera bontà fatta in casa che vi consiglio di provare; infatti da quando utilizzo il lievito madre, devo dire che provo grande soddisfazioni nel preparare pane e pizza. Un esperienza davvero unica, dopo varie prove sono riuscita ad avere una cottura perfetta. Croccante fuori e soffice dentro, una vera squisitezza!
Il pane con il lievito madre oltre ad essere buono e digeribile, si conserva molto più a lungo del pane fatto con il lievito di birra.
Ma vediamo come preparare in casa una pagnotta di pane integrale davvero fragrante!

Pane integrale con lievito madre
  • DifficoltàMedia
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione35 Minuti
  • Tempo di riposo20 Ore
  • Tempo di cottura1 Ora 15 Minuti
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Pane fatto in casa integrale.
  • 150 glievito madre
  • 500 gfarina integrale
  • 350 mlacqua
  • 1 cucchiainosale (raso)
  • 1 cucchiaioolio extravergine d’oliva

Strumenti

  • Terrina
  • Planetaria “Facoltativa”
  • Carta forno
  • Pellicola per alimenti
  • Cucchiaio di legno
  • Ciotolina per l’acqua
  • bannetton o cestino per il pane

Preparazione

Pane integrale

  1. Lievito madre

    Iniziate sempre con il rinfresco del lievito madre. Io preferisco farlo la mattina: Metto a riposare il panetto dentro un contenitore coperto con carta pellicola, lo lascio a temperatura ambiente per circa 3 ore.

  2. Una volta che ha raddoppiato il suo volume, inizio l’impasto per il pane. Sciogliete il lievito madre nell’acqua e aggiungete la farina integrale, iniziate ad impastare unendo anche il sale.

  3. Infine unite l’olio extravergine, se utilizzate la planetaria il tempo dell’impasto sarà minore. Io di solito impasto a mano, ci vorranno circa 15 minuti per avere un impasto elastico ed omogeneo.

  4. Quando sarà pronto, formate una palla e trasferitela dentro una ciotola o un cestino rivestito con carta forno. Cospargere l’impasto con la farina integrale e ricoprite con la carta pellicola.

  5. Lasciatelo riposare a temperatura ambiente per almeno 2/3 ore. Trascorso il tempo, riprendete l’impasto e trasferitelo sopra una spianatoia leggermente infarinata. Impastate e fate le pieghe di rinforzo.

    Guarda come fare

  6. Create di nuovo una palla con l’impasto, infarinate e adagiate nel cestino. Fatelo lievitare in frigo nel ripiano basso per tutta la notte o 12 ore. La mattina accendete il forno in modalità statico a 240°.

  7. Come cuocere il pane

    Per la cottura:

    Nel ripiano più basso del forno mettete una ciotola colma di acqua, servirà per mantenere una buona umidità in cottura. Prima di infornare il pane con un coltellino fate delle incisioni sulla pasta e cuocete per 60 minuti.

  8. Come cuocere il pane

    Trascorso il tempo, abbassate la temperatura a 200° e aprite leggermente il forno, basta mettere un mestolo di legno tra forno e sportello. Questo permette di avere come la valvola di sfogo nel forno, infatti per avere una crosta croccante si dovrà espellere tutta l’umidità.

  9. Pane integrale con lievito madre

    Ultimate la cottura per altri 15 minuti. Controllate la doratura, la quale dovrà apparire bella colorata. Altrimenti togliete la ciotola dell’acqua, alzate la leccarda nel ripiano più alto del forno e fate dorare per 5 minuti. Regolatevi sempre con il vostro forno.

  10. Una volta pronto, sfornate il pane e fatelo raffreddare appoggiato in verticale a una parete della cucina. Questo permette che il vapore fuoriesca per non fare ammollare la crosta.

    Affettate il pane integrale e gustatelo come più vi piace. Buon Appetito! 😉

    Prova anche i crackers al sesamo sono davvero facili da preparare

  11. Se questa ricetta vi è piaciuta, non mancate alla prossima vi aspetto 🙂 

    Amici se volete seguirmi su i social sarete sempre aggiornati sulle mie ricette.

     facebook  twitter  instagram  pinterest

Come conservare il pane

Il pane si può conservare dentro un sacchetto di carta, ancora meglio se di tela. Volendo può essere anche congelato, intero o monoporzione nelle apposite buste di congelamento.

La pasta può essere anche congelata dopo le pieghe di rinforzo ed essere utilizzata in un secondo momento, dopo averla fatta lievitare.

In alternativa al lievito madre potete utilizzare 5 g di lievito di birra fresco, la lievitazione può essere fatta nello stesso modo

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.