Crea sito

Pane al sesamo

Il pane al sesamo è davvero buono, oggi ho voluto creare questi sfiziosi panini. Sono pratici e perfetti anche per un buffet, il gusto del sesamo li rende davvero irresistibili. I semi di sesamo hanno un alto contenuto di proteine, carboidrati e minerali. Io li utilizzo spesso in cucina e sono golosissimi anche per preparare sfiziose panature, basta sostituirli al pan grattato, provateli! Questo pane al sesamo resta soffice e fragrante, una bontà infinita che vi consiglio di provare!

Pane al sesamo
  • DifficoltàBassa
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione1 Ora
  • Tempo di riposo8 Ore
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni10 circa
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Pane al sesamo
  • 100 gLievito madre (“Rinfrescato e raddoppiato di volume”)
  • 500 gFarina tipo 1 (“In alternativa farina 0”)
  • 1 cucchiainoSale
  • Mezzo cucchiainoMiele
  • 1 cucchiaioOlio extravergine d’oliva
  • 245 mlAcqua
  • 1Uova (“Per spennellare”)
  • q.b.Semi di sesamo

Strumenti

Pane al sesamo
  • Planetaria
  • Ciotola
  • Gancio “impasto planetaria”
  • Carta forno
  • Leccarda
  • Pennello

Preparazione

Pane al sesamo
  1. Come prima cosa per preparare il pane al sesamo, rinfrescate il lievito madre nel primo pomeriggio e lasciatelo a temperatura ambiente. Verso sera mettetelo dentro una ciotola con una parte di acqua e fatelo sciogliere.

  2. Unite la farina e Iniziate ad impastare, aggiungete il miele e la restante acqua. continuate con l’olio ed infine il sale. Potete impastare con la planetaria, ma anche a mano come ho fatto io. L’importante che l’impasto sia elastico e morbido.

  3. Ci vorrà circa una decina di minuti, eventualmente unite altra acqua se l’impasto risulta poco elastico. Una volta pronto adagiatelo dentro una terrina infarinata. Coprite con la carta pellicola e fatelo lievitare per 7 ore.

  4. Il mio consiglio è quello di iniziare la preparazione, sempre nel primo pomeriggio. Di conseguenza lasciare lievitare l’impasto tutta la notte. E la mattina preparare i panini.

  5. Riprendere l’impasto del pane al sesamo, mettetelo su una spianatoia infarinata e stendetelo con le mani. Fate delle pieghe e poi ripiegatelo su se stesso. Copritelo e lasciatelo lievitare per mezz’ora.

  6. Trascorso il tempo, ripetete lo stessa cosa e lasciate riposare un’altra mezz’ora. Infine dividete l’impasto in pezzi da circa 90 g, impastate ogni porzione e formate delle palline per fare i panini.

  7. Se volete i panini al sesamo si possono creare anche in diverse forme. Posizionateli sopra una leccarda rivestita con carta forno, ben distanziati uno dall’altro. Poneteli a riposare nel forno spento con la luce accesa per un’oretta.

  8. Dopo di che tirate fuori la leccarda e preriscaldate il forno in modalità statico a 190°. Nel frattempo, spennellate la superficie di ogni panino con l’uovo sbattuto e ricoprite con i semi di sesamo. Cuocete per 25/30 minuti.

  9. Pane al sesamo

    Fino a quando non diventano dorati, per quanto riguarda la temperatura regolatevi sempre in base al vostro forno. Una volta pronti fateli raffreddare per bene prima di consumarli.

  10. Sono favolosi questi piccoli panini al sesamo. Credetemi restano soffici e fragranti anche il giorno dopo!

    Chi ha piacere ricevere la ricetta del giorno, basta iscriversi alla mia NEWSLETTER Qui

  11. Se questa ricetta vi è piaciuta, non mancate alla prossima vi aspetto 🙂 

    Amici se volete seguirmi sarete sempre aggiornati sulle mie ricette.

     facebook  twitter  instagram  pinterest

Come conservare i Panini al sesamo

Una volta freddi i panini possono essere conservati nei contenitori a chiusura ermetica, così resteranno soffici. Io di solito ne preparo in più e li congelo, in modo da tirarli fuori dal freezer 20 minuti prima e averli sempre freschi al bisogno.

In alternativa al lievito madre potete utilizzare 10 g di lievito di birra.

Sono perfetti anche passati 5 minuti al forno per renderli croccanti, ottimi anche per buffet, provateli e buon appetito!

Potrebbe interessarti anche Panini integrali

Se vuoi sapere qualcosa in più sulla farina

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.