Crea sito

Ciambelle fritte come al bar

Le Ciambelle fritte che oggi vi consiglio, sono davvero buone. Un impasto lievitato e profumato senza patate. Esistono veramente tante versioni per preparare le ciambelle, ma queste sono come quelle del bar. Soffici e golosissime, perfette per grandi e piccoli. Io non amo molto i dolci fritti, ma di queste ciambelle ne mangerei a volontà. Alzi la mano chi non la pensa come me?
Un dolce perfetto a colazione e in qualsiasi altro momento della giornata, andranno via in un battibaleno. Dopo la lievitazione sono semplici da realizzare, infatti si possono fare anche senza formina.
Ora vediamo insieme la ricetta delle ciambelle fritte senza patate.

Ciambelle fritte
  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione45 Minuti
  • Tempo di riposo7 Ore
  • Tempo di cottura1 Minuto
  • Porzioni14 ciambelle circa
  • Metodo di cotturaFrittura
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Ciambelle fritte
  • 200 gFarina Manitoba
  • 300 gFarina 00
  • 200 mlLatte temperatura ambiente
  • 10 gLievito di birra fresco
  • 1Uova (grande)
  • 7 gSale
  • 50 gBurro temperatura ambiente
  • 50 gZucchero
  • 1Scorza di limone non trattato (grattugiata)
  • 1 cucchiainoEstratto di vaniglia
  • 1Scorza d’arancia non trattata (grattugiata)
  • q.b.Olio di semi di arachide (Per friggere)
  • q.b.Zucchero semolato

Strumenti

  • Coppapasta 9 cm di diametro
  • Coppapasta 3 cm di diametro
  • Ciotola
  • Pellicola per alimenti
  • Planetaria “Facoltativa”
  • Terrina
  • Mattarello
  • Carta forno
  • Padella con bordi alti
  • Schiumarola

Preparazione

Ciambelle fritte
  1. Iniziate a preparare il mix di aromi perchè dovrà riposare per una paio d’ore.

    Dentro una ciotola mettete la scorza grattugiata del limone e l’arancia con la vaniglia. Ora lasciatela a parte per dopo.

  2. Nel frattempo iniziate a fare il lievitino, prelevate 100 g di farina da quella totale e 100 ml di latte. Impastate e coprite con la pellicola, ponete a lievitare dentro il forno spento con la luce accesa, fino al raddoppio dell’impasto.

  3. Preparazione ciambelle

    Una volta raddoppiato il suo volume, all’incirca ci vorrà 2/3 ore. Unite le farine rimaste con il latte temperatura ambiente e lo zucchero. Iniziate ad impastare, se volete potete utilizzare una planetaria a velocità bassa.

  4. Alla fine, quando l’impasto è pronto unite l’uovo e fatelo amalgamare. Aggiungete anche il mix di aromi che avete preparato in precedenza. continuate a lavorare il tutto. Infine incorporate il burro un po’ alla volta e il sale.

  5. Lavorate allo stesso modo, sia a mano o con la planetaria. Fino ad avere un impasto incordato ma al tempo stesso morbido. Create un bel panetto e adagiatelo dentro una terrina.

  6. Coprite e ponete a lievitare nel forno spento con la luce accesa. Di solito ci vorrà 4 ore per far triplicare l’impasto. Appena pronto, trasferite la pasta su una spianatoia infarinata. Con il mattarello stendete una sfoglia spessa 1 cm.

  7. Ora, con il coppapasta grande intagliate le ciambelle e con quello piccolo fate il foro centrale. Se non avete la formina, potete utilizzare qualsiasi cerchio per intagliare la pasta.

  8. Altrimenti create con le mani delle ciambelline. Adagiatele sopra una leccarda rivestita con carta forno. Dovranno essere distanti l’una dall’altra, ora fatele riposare dentro il forno spento fino al raddoppio.

  9. Preparazione ciambelle

    Quando sono pronte, iniziate la frittura. Preparate una padella non troppo grande, con bordi alti. Versate l’olio, il quale non dovrà superare la temperatura di 180°

  10. Se non avete un termometro per controllarla, basta immergere un pezzetto di pasta o uno stecchino. Ad esempio quando ci sono delle bollicine che contornano lo stecchino, la temperatura è giusta.

  11. Se fate la prova con la pasta, attenzione che non colori subito e in modo eccessivo. Ora potete iniziare a friggere, ma prima di immergere la ciambella nell’olio. Dovete ritagliare la carta forno con la ciambella sopra.

  12. Fate un quadrato per ogni ciambella. Perchè friggerete direttamente con la carta forno. Questo per non sgonfiare la pasta al momento di prenderla.

  13. Ciambelle fritte

    Cuocete le ciambelle solo 2 per volta, girandole da una parte all’altra. Dovete farle dorare, fate attenzione alla cottura, altrimenti scuriscono troppo.

  14. Scolate e ponetele sopra la carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso. Ora passate le ciambelle nello zucchero semolato, fatelo in entrambi i lati.

    Buon Appetito!

  15. Chi ha piacere ricevere la ricetta del giorno, basta iscriversi alla mia NEWSLETTER Qui

    Se questa ricetta vi è piaciuta, non mancate alla prossima vi aspetto 🙂 

    Amici se volete seguirmi sarete sempre aggiornati sulle mie ricette.

     facebook  twitter  instagram  pinterest

Consigli per conservare le ciambelle fritte

Le ciambelle si conservano un paio di giorni, dentro un sacchetto di plastica per alimenti. Possono essere anche congelate, ma singolarmente. Potete realizzare l’impasto a mano come ho fatto io o con la planetaria.

Potrebbe interessarti anche le ciambelline al forno semplici o glassate come i donuts

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.