CANEDERLI IN BRODO CON SPECK CIPOLLA E PARMIGIANO

I Canederli in brodo con speck cipolla e parmigiano, sono un piatto tipico del nord italia in particolare delle zone di Trento e Bolzao, ma fanno parte anche della gastronomia Tirolese.
Sono adatti da gustare specialmente nel periodo invernale perche’ molto sostanziosi, possono erssere serviti in brodo, come in questa ricetta, oppure asciutti con burro e salvia, dato che nasce come un piatto povero ci sono molte varianti di come vengono fatti; con lo speck come nel nostro caso, ci sono quelli fatti con gli spinaci, con le rape rosse, alle erbe aromatiche o anche all’ortica, possono essere anche fatti e poi arrostiti con del formaggio… Insomma qui ne abbiamo per tutti i gusti.

CANEDERLI IN BRODO CON SPECK CIPOLLA E PARMIGIANO

Difficolta’: Media
Preparazione: 30 minuti + 2,30 ore di riposo
Cottura: 15 minuti
Dosi: 8 canederli

Ingredienti:
2 l. di brodo di carne o misto carne e gallina
150 g di pane casereccio raffermo
80 g di speck
1 cipolla
2 uova
100 ml di latte
2 cucchiai di parmigiano grattuggiato
1 cucchiaio di pane grattato (se serve)
2 cucchiai di farina 00
1 cucchiaino di erbe cipollina
1 cucchiaino di prezzemolo tritato
Olio d’oliva qb
Burro qb
Sale e pepe qb

Procedimenti:
Tagliare a pezzi il pane raffermo,

in una ciotolina mettere le uova, il latte,

salarle, peparle e sbattere un pochino, poi aggiungere il pane a pezzi e amalgamare per bene,

coprire il tutto con un canevaccio da cucina e lasciare a riposare almeno 2 ore, ogni tanto andate a girare il composto un modo che il pane si imbeva e non solo quello che sta sotto.

Tagliate la cipolla molto fine e fatela sofriggere a fuoco basso in una padella con olio e burro,

ora tritate anche lo speck,

ed aggiungetelo alla cipolla quando questa sara’ un po’ appassita, lasciate tostare il tutto per pochi munuti, tenete da parte e fate rafreddare.

Trscoro il tempo del riposo, prendete il composto di pane e uovo, aggiungeteci il parmigiano gratuggiato,

lo speck e la cipolla spadellati,

l’erba cipollina ed il prezzemolo tritati,

unite anche la farina,

cercate di fare legare il tutto, se vi sembra troppo morbido a questo punto potete anche aggiungere un cucchiaio di pane gratuggiato e se vi piace anche un pizzico di noce moscata.

Mescolate per bene il tutto e lasciate a riposare ancora un altra mezzoretta, questo per far si che tutti i gusti leghino tra di loro.

Ora mettete pure a bollire il brodo.

Iniziate a preparare le palline, non si devono appiccicare alle mani percio’ dovete tenele sempre bagante, formate ora i canederli, devono risultare belli lisci e regolari,

poi inferinateli uno ad uno.

Quando saranno pronti immergeteli nel brodo bollente, qui potete anche fare una prova prima di immergerli tutti, provatene prima un pezzettino per vedere che non si sfaldino, abbassate un po’ la fiamma e lasciateli cuocere 10/15 minuti, dipende da quanto grandi li avete fatti,

in genere quando galleggiano vuol dire che sono pronti, serviteli belli caldi, se volete dategli un ultima spolverata di parmigiano e… Buon Appetito…