BROCCOLO FIOLARO COME CUOCERLO E PULIRLO

Broccolo Fiolaro ecco come cuocerlo e come pulirlo. Questo e’ un’eccellenza del Vicentino di seguito vi pubblico la presentazione dalla sua pagina ufficiale…

“Il Broccolo fiolaro di Creazzo è una varietà di broccolo inserita nell’elenco dei prodotti tipici veneti, coltivata sulle colline che sorgono a Creazzo in provincia di Vicenza.
Le terre bianche presenti nella collina di Creazzo di tipo calcareo-sabbioso offrono il corretto equilibrio di sostanze nutrienti per coltivare questo tipo di ortaggio.
Il nome “fiolaro” deriva dalla presenza di germogli inseriti lungo il fusto della pianta, conosciuti con il termine dialettale di “fioi” (figli) e che rappresentano insieme alle foglie più giovani la parte migliore del broccolo per l’utilizzo in cucina.
I broccoli più saporiti si possono consumare solo dopo il verificarsi delle prime gelate; i caratteri organolettici dell’ortaggio migliorano in inverno quando la pianta si difende naturalmente dal gelo limitando i processi biologici, aumentando la concentrazione di Sali e zuccheri, esaltandone così il sapore e rendendolo tenero.”

Una volta che e’ stato pulito e cotto le ricette che potete fare con questa verdura sono tantissime, per sempio metterlo nella pizza, condire una pasta, fare un bel risotto, una torta salata, delle lasagne al forno oppure una bella frittata ed infine lo potete semplicemente servire come contorno che e’ come di solito lo servo io, insomma le varianti qui sono tantissime.

Processed with MOLDIV

BROCCOLO FIOLARO COME CUOCERLO E PULIRLO

Difficolta’: Bassa
Preparazione: 20 minuti
Cottura: 15/20 minuti

Ingredienti:
Broccolo Fiolaro
Cipolla o Scalogno
Aglio
Olio d’oliva
Sale grosso
Dado granulare

Procedimento:
Il broccolo fiolaro ha delle foglie grandi e poi ci sono quelle piccole,

procedete in questo modo, delle foglie grandi tenete solo le foglioline esterne che toglierete dal gambo centrale,

invece quando trovate il ciufettino tenete pure tutto magari tagliando solo la base se vi sembra troppo grossa,

man mano che togliete le foglie mettetele a lavare, usate pure il lavabo della cucina, se vi sembrano molto sporchi cambiate l’acqua un paio di volte.

Mettete a bollire dell’acqua leggermente salata in un tagame capiente.

Quando avrete finito la pulizia del broccolo, mettetelo a sbollentare per non piu’ di 8/10 minuti.

Ora in una padella fate rosolare a fuoco medio della cipolla tagliata fine, o dello scalogno, con degli spicchi d’aglio, io qui l’aglio lo lascio a pezzettoni.

Nel frattempo il broccolo dovrebbe essere pronto, percio’ scolatelo in un colapasta, cercate di salvare un po’ della sua acqua di cottura.

Appena la cipolla sara’ leggermente rosolata unite il broccolo fiolaro che avevate fatto scolare, fatelo rosolare ed insaporire con l’aglio e la cipolla per non meno di una decina di minuti, aggiungete un po’ di dado vegetale e finite la cottura,

se vi sembra troppo asciutto potete ammorbidirlo con un po’ della sua acqua di cottura.

Una volta pronto servitelo ben caldo come contorno o e’ perfetto da usare per qualche altra ricetta come piu’ vi piace e… Buon Appetito….

Precedente STELLINE E FIORELLINI DI NATALE CON NUTELLA E MARMELLATA Successivo CHICKEN POT PIE IN COCOTTINE MONOPRZIONE