Vellutata di zucca con salsiccia croccante e quenelle di robiola

vellutata_zucca (Custom)

E’ arrivato l’autunno e insieme alle prime piogge (molto attese devo dire), è anche il momento di preparare in cucina qualcosa di più stagionale e caldo. Una vellutata di zucca è quello che ci vuole, calda, cremosa e con l’ingrediente perfetto della stagione.

INGREDIENTI

Zucca
Robiola
Cipolla Tropea
Zenzero
Salsiccia
Patata
Brodo vegetale
Olio EVO
Sale e Pepe

Questa vellutata di zucca con salsiccia croccante e quenelle di robiola, è un piatto particolarmente indicato per uno dei giorni uggiosi che questo autunno ci riserva. La ricetta non è particolarmente difficile e il suo sapore è davvero ricco così come la sua consistenza e il piacere dei colori.

Per prima cosa prepariamo ovviamente la vellutata che necessita della cottura più lunga. Puliamo e laviamo per bene la nostra zucca, tagliandola poi in piccoli pezzetti. Facciamo la stessa cosa con la patata e la cipolla e mettiamo tutto in una padella capiente unendo anche un pezzettino di zenzero. Mettiamo sul fuoco con un po’ d’olio EVO, mentre su un altro fornello prepariamo una pentola con il brodo vegetale.

Facciamo tostare a fuoco vivace le verdure in padella per qualche minuto, poi aggiungiamo fino a coprire il brodo vegetale (mi raccomando che sia a temperatura per non fermare la cottura) e lasciamo andare finche le verdure non siano ben cotte (devono sfaldarsi quindi non abbiate timore di andare lunghi con i tempi).

Abbiamo così tempo per prendere la nostra robiola, metterla in una tazza e mescolarla con un filo d’olio e abbondante pepe prima di riporla in frigo. Togliamo la pelle e spezzettiamo anche la salsiccia, tagliandola in piccoli cubetti, per farlo io l’ho prima quasi surgelata in modo da dargli la forma voluta senza che si sfaldi. Mettiamo in padella i cubetti e aspettiamo sia pronta la vellutata.

vellutata di zucca

Appena le verdure avranno la giusta consistenza, passiamo a frullare con il mixer a immersione aggiustando di sale e pepe se serve. Come vuole la parola stessa, la consistenza finale deve essere “vellutata” appunto, se risulta troppo densa aggiungiamo un po’ di brodo, se invece è troppo liquida rimettiamola sul fuoco finchè non otteniamo quella voluta.

Quando sarà pronta, possiamo far sgrassare la nostra salsiccia nella padella con fiamma non molto alta (deve essere croccante ma non bruciata altrimenti altera il sapore). Appena pronta mettiamola su carta da cucina per asciugare bene.

Possiamo ora preparare il piatto con la nostra vellutata, prepariamo una quenelle con la robiola e mettiamola al centro del piatto e infine sopra andiamo a mettere la nostra salsiccia croccante. Buon Appetito!!

Precedente Pasta con wurstel e ricotta Successivo Crema al mascarpone con le fragole