Graffe napoletane

graffe napoletane dolci

Tra i tanti dolci della tradizione partenopea, le “Graffe napoletane” sono tra le più gustose. Ci sono diversi modi per prepararle e anche se probabilmente la tradizione vuole l’uso delle patate, ho preferito preparare una ricetta che non ne prevede l’uso.

INGREDIENTI

200 gr. di farina
20 gr. burro
0,5 gr. di latte
2 uova
10 gr. di lievito di birra
75 gr. di zucchero
Limone non trattato
Olio di semi di arachidi per frittura

Preparazione delle Graffe napoletane

  • Mettiamo in una casseruola la farina, il lievito sbriciolato, una parte di zucchero (circa 20-30 gr.), il burro (lasciatelo fuori dal frigo prima della preparazione in modo che sia morbido), della scorza di limone grattugiata e le uova sbattute.
  • Uniamo a filo il latte leggermente tiepido e amalgamiamo gli ingredienti per una decina di minuti.
  • Quando l’impasto sarà morbido e liscio infariniamolo e copriamo il tutto con un canovaccio e facciamo lievitare per circa 1 ora.
  • Passato il tempo dovrebbe aver circa raddoppiato il suo volume. Prendiamo allora l’impasto e lavoriamolo brevemente prima di formare piccoli panetti che andremo ad allungare e arrotolare nella tipica forma delle graffe. (infariniamoci bene le dita se non vogliamo che si attacchino alla pasta).
  • Preparare tutte le graffe su un piano e lasciare lievitare ancora una mezz’ora.
  • Facciamo quindi scaldare una padella con l’olio di arachidi (che sia non molto larga e abbastanza fonda per far galleggiare l’impasto). Quando sarà a temperatura immergiamo le graffe una alla volta girandole un paio di volte fino a che non diventano belle dorate.
  • Scoliamole e rotoliamole nello zucchero subito dopo la cottura.

 

Precedente Vellutata Gamberi e Zucca Successivo Carciofi ripieni fritti