Crea sito

Vellutata di cavolfiore e finocchio

La vellutata di cavolfiore e finocchio è una preparazione tanto semplice e veloce quanto gustosa e confortante nel periodo freddo.

Una sera l’ho propinata a mio figlio e a mio nipote: a cena si aspettavano di mangiare la “pappa di Hulk”, ossia un passato di verdure verdi. Ovviamente, quando ho messo loro davanti il piatto l’hanno guardata con molto sospetto… il colore bianco, che si discostava dalle loro aspettative, li ha sorpresi e messi sull’attenti; con uno scatto di inventiva istantanea, gliel’ho venduta come “pappa dello Yeti”.

Fondamentale è stato fargli affrontare il primo cucchiaio, poi si sono convinti assaporandone il gusto; hanno riempito il piatto di crostini di pane abbrustolito e hanno decretato che la pappa dello Yeti, alias vellutata di cavolfiore e finocchio, era buonissima.

Una curiosità sui principi della macrobiotica: durante l’inverno siamo alla ricerca di calore e di preservazione, per cui abbiamo necessità, in particolare di alcuni cibi che riscaldino e abbiano energia centripeta, come le verdure chiuse. Quali sono le verdure chiuse? Tutte quelle che crescono avvolgendosi su sè stesse, come la cipolla, il finocchio, il cavolo cappuccio, il radicchio, ecc… Se avete voglia di approfondire le vostre conoscenze sull’argomento vi rimando a questo sito che spiega quali cibi stagionali sarebbero da preferire.

Vellutata di cavolfiore e finocchio

Ingredienti

per 4 persone

  • mezzo cavolfiore
  • 2 patate
  • 1 cipolla
  • mezzo porro
  • un finocchio piccolo
  • 100 g di panna di soia
  • olio extravergine d’oliva q.b.
  • 1 litro di acqua
  • sale e pepe
Procedimento

La preparazione della vellutata di cavolfiore e finocchio è talmente semplice e banale che quasi quasi mi vergogno a scriverla; quel che rende buona questa crema di cavolfiore e finocchio sono gli ingredienti, di certo non la manualità e la creatività culinarie.

Innanzitutto ho preso una pentola capiente in cui ho versato un litro di acqua, e a parte, in un pentolino, ne ho messo altra acqua a scaldare per l’eventuale aggiunta in caso ne evaporasse troppa.

Ho sbucciato la cipolla e le patate, le ho tagliate a tocchetti e le ho buttate nella pentola; successivamente ho tagliato a rondelle il porro, l’ho lavato e aggiunto, e ho acceso il fuoco.

Mentre l’acqua iniziava a scaldare, ho staccato le cimette del cavolo e tagliato in pezzi grossolani il finocchio; ho lavato queste ultime verdure sotto l’acqua corrente e le ho unite al resto coprendo la pentola con un coperchio.

Fatto questo è fatto il grosso; a questo punto ho portato ad ebollizione e ho lasciato cuocere finchè tutte le verdure sono diventate morbide.

Infine, ho salato e frullato tutto con il mixer ad immersione ottenendo una crema densa ed omogenea (se serve potete aggiungere l’acqua calda tenuta a parte); ho aggiunto la panna di soia e una bella spolverata di pepe macinato.

Quando ho servito la vellutata di cavolfiore e finocchio ho completato il piatto con un filo di olio extravergine d’oliva.

Se vi è piaciuta la ricetta, o avete qualche suggerimento o domanda, lasciate un commento alla fine del post, mettete “mi piace” o condividetela sui social ! Sarà un piacere discuterne con voi!

4 Risposte a “Vellutata di cavolfiore e finocchio”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.