Crea sito

Mousse di ricotta al caffè e cioccolato

Mousse di ricotta al caffè e cioccolato

Questi giorni sono davvero surreali, tutto il mondo ci sta cambiando attorno e noi non possiamo fare a meno di seguire questa trasformazione come spettatori dietro ai vetri delle nostre finestre.

Non avrei mai immaginato di assistere nella mia vita ad una pandemia; sarò ottusa o forse ingenua, ma sono stordita e vivo sospesa, come se fossi in stand-by in una bolla temporale, senza realizzare a pieno i fatti e aspettando il lieto fine di questo periodo inspiegabile ed assurdo.

E’ vero anche che ogni periodo buio che attraversa la nostra esistenza nasconde lati positivi, e non lo dico per retorica, ma perchè qualche tempo fa sono stata costretta dagli eventi nefasti ad uno sforzo e ad accorgermi delle opportunità nascoste dietro l’angolo.

Ancora oggi faccio quest’esercizio e di questi giorni voglio portare con me la lentezza, la possibilità di dedicarmi completamente a mio figlio, i rumori del silenzio, i ricordi nelle scatole di vecchie foto, dipinti e mantra positivi creati e da ripetere con Rocco, il tempo di pensare, cucinare con calma e con quello che c’è, godere della sfera di intimità e dei legami che si sono rafforzati nell’essenzialità di queste quattro mura.

Ricorderò sicuramente l’aria ripulita dallo smog, le foto dell’acqua di Venezia, che senza il moto ondoso è tornata limpida ed abitata dai pesci, ed altre meraviglie della natura che fanno capolino approfittando con sospetto della nostra assenza.

Fuori i raggi di sole iniziano a scaldare l’aria e la primavera prepotente ed inarrestabile inizia a sprigionare colori e profumi, senza aspettarci; tutto ciò che sta accadendo, come il protagonista di una tragedia shakespeariana, farà male a parte dell’umanità ma sarà anche capace di giovare alla nostra madre terra, troppo deturpata e costantemente violata dalle nostre mani; poi come nel mezzo di una tempesta, saremo costretti a cambiare rotta e a rivedere l’ordine etico di tutte le priorità.

A momenti sono travolta da pensieri ed emozioni, in altri istanti cerco di concentrarmi in attività quotidiane che mi riportino in una sfera confortevole e stabile, come cucinare. Vi posto la ricetta di un dessert semplice semplice, che ho realizzato qualche giorno fa con i pochi ingredienti che avevo in casa, per addolcire con leggerezza il dopo cena:

Mousse di ricotta al caffè e cioccolato

Ingredienti

Quantità per 4 porzioni

per la mousse

  • 500 g di ricotta vaccina
  • 2 caffè espressi
  • 3 cucchiai di miele liquido

per la base (quantità per ogni porzione)

3 cucchiani di crumble:

  • 200 g di farina semintegrale tipo 1
  • 100 g di mandorle
  • 1 cucchiaio di malto di riso
  • 1 cucchiaino di cacao amaro
  • la punta di un cucchiaino di lievito naturale per dolci

2 cucchiaini di gocce o scaglie di cioccolato fondente

per la decorazione

  • cacao amaro o qualche chicco di caffè
Mousse di ricotta al caffè e cioccolato
Procedimento

Preparare la mousse di ricotta al caffè e cioccolato è semplicissimo.

Innanzitutto e necessario preparare il crumble. In genere io ne faccio un discreto quantitativo, poi congelo quello che avanza e lo tengo lì, pronto per i prossimi utilizzi.

Ho messo in ammollo per mezz’ora le mandorle. Nel frattempo ho mescolato gli altri ingredienti in una terrina, poi ho scolato le mandorle, le ho frullate e unite al resto. 

Ho ottenuto un impasto sabbioso, scomposto, che ho distribuito sulla placca del forno e ho cotto a 170°C per circa 20 minuti. A fine cottura deve risultare secco e dorato e lasciato raffreddare prima di utilizzarlo.

A parte, in un altro contenitore, ho fatto la mousse mescolando la ricotta vaccina con i 2 caffè espressi e 3 cucchiai di miele liquido. Vi consiglio di assaggiare per definire il grado di dolcezza che preferite, e nel caso per voi risulti ancora amaro, aggiungere un po’ di miele.

A questo punto, sul fondo di ogni bicchiere, ho distribuito nell’ordine: 3 cucchiani di crumble, 2 cucchiani di gocce o scaglie di cioccolato fondente, la mousse al caffè fino a riempire 3/4 del bicchiere, ed infine ho guarnito con una spolverata di cacao amaro. Se vi piace di più, potreste sostituirlo con qualche chicco di caffè.

Se vi è piaciuta la ricetta, o avete qualche suggerimento o domanda, lasciate un commento alla fine del post, mettete “mi piace” o condividetela sui social ! Sarà un piacere discuterne con voi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.