Crea sito

Involtini di verza vegani

involtini di verza vegani

Gli involtini di verza vegani sono una di quelle prelibatezze che hanno il vantaggio di coniugare il gusto con i benefici, la soddisfazione del palato con la leggerezza.

La ricetta proviene dalla raccolta di mia mamma, che li cucina da una vita e ogni volta ne prepara una generosa teglia anche per la mia famiglia e quella di mia sorella, che li adoriamo.

Proprio in questi giorni un’amica di famiglia che ama coltivare l’orto, le ha regalato una verza gigante e croccantissima, con foglie grandi ed ampie che si prestavano perfettamente allo scopo, così, questa volta, posto un piatto che non ho preparato in prima persona, ma che è super testato e che abbiamo spazzolato in due e due quattro.

Quella che segue è la ricetta con gli ingredienti che utilizza sempre mia madre, ma largo alla fantasia, il ripieno può essere personalizzato con tantissimi tipi di ortaggi!

Il numero di involtini utilizzando un’intera verza grande è considerevole, circa 50/60 pezzi, per cui se pensate di realizzarne meno, dimezzate le quantità di seguito.

Involtini di verza vegani

Ingredienti

per 50 involtini circa

una verza molto grossa

4/5 zucchine

2 carote

2 cipolle

un mazzo di foglie di bietola

olio extravergine d’oliva

sale e pepe

noce moscata q.b.

pane grattugiato q.b.

Procedimento

Innanzitutto bisogna pulire e lessare la bietola e il cuore della verza, le foglie più interne, mettete il tutto in acqua bollente e salata, per 5/6 minuti.

Nel frattempo pelate le cipolle e tritatele; tagliate a tocchetti le carote e le zucchine e mettete tutte le verdure in un ampio tegame con un paio di cucchiai di olio extravergine d’oliva; fatele saltare per qualche minuto.

Scolate la bietola e la verza, ancora croccanti, con la ramina, tritatele grossolanamente e unitele alle altre verdure nel tegame; regolate il tutto di sale, pepe e una spolverata di noce moscata. Tenete l’acqua bollente che servirà per la verza.

Staccate delicatamentele foglie dalla base della verza e con un coltello eliminate la venatura centrale che è dura e coriacea; sbollentatene poche alla volta per 1-2 minuti, a seconda di quanto siano croccanti.

Scolatele e mettetele a raffreddare su una tovaglia pulita dove asciugheranno completamente. Dividetele a metà e su ogni parte mettete un generoso cucchiaio delle verdure preparate in precedenza per il ripieno, poi avvolgetele avendo cura di girare i lati verso l’interno ad ogni giro, così da formare un pacchettino.

Finita questa fase, adagiate gli involtini su una teglia rivestita con carta forno, versate sopra un filo di olio extravergine d’oliva e cospargete abbondantemente di pane grattugiato.

Infine cuocete a 180°C in forno ventilato per 35/40 minuti, finchè gli involtini di verza vegani si saranno asciugati e la superficie sarà colorita e croccante.

Se vi è piaciuta la ricetta, o avete qualche suggerimento o domanda, lasciate un commento alla fine del post, mettete “mi piace” o condividetela sui social ! Sarà un piacere discuterne con voi!

Potrebbe interessarvi anche:

2 Risposte a “Involtini di verza vegani”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.