Crea sito

Fagioli in saor

fagioli in saor

Ieri sera, grazie allo chef Nicola D’andrea, ho avuto l’occasione di raccontare l’esperienza di “Briciole di Salute” al corso “Dall’Autunna allo Zenzero“. E’ stato bellissimo condividere la mia storia, le mie scelte, l’attività in cucina e ricevere l’opinione dei partecipanti. Con il preziosissimo aiuto di Nicola, Gigi e Laura, nonchè con la vivace e laboriosa partecipazione di tutti i presenti, abbiamo preparato diversi piatti a base di fagioli, dimostrando la versatilità di un ingrediente eccezionalmente ricco di proteine e fibre, poco costoso, che può arricchire le nostre tavole in maniera diversa.

Di seguito, la ricetta dei fagioli in saòr, che mi ha insegnato un caro amico, e che è entrata nella mia cucina: in primo luogo perchè è gustosissima, si può presentare come aperitivo ma è assolutamente indicata anche per una cena informale; secondariamente, perchè mentre la si assapora si introducono nell’organismo fibre, antiossidanti, proteine e vitamine.

Ieri, abbiamo accompagnato i fagioli in saor con le piadine semintegrali all’olio extravergine d’oliva.

Ingredienti

 

750/800 g di fagioli di Lamon o Billò (una varietà di borlotti)

120 g di olio EVO

50 ml di aceto di vino bianco e acqua

5 foglie di salvia

6 foglie di basilico

25 g di prezzemolo pulito

3 spicchi di aglio

5 g di rosmarino

180 g di cipolla

130 g di sedano

40 g di acciughe

peperoncino, sale, pepe e acqua q.b.

 

Procedimento

Con l’aiuto dei partecipanti alla serata, abbiamo innanzitutto pulito e tagliato finemente l’aglio, la cipolla e il sedano, tenendoli separati da rosmarino, basilico, prezzemolo e salvia, che abbiamo tritato a parte. In un tegame abbiamo sciolto le acciughe nell’olio, poi abbiamo aggiunto la cipolla, l’aglio, il sedano e il peperoncino, e fatto rosolare per 5 minuti; abbiamo poi unito il trito delle erbe e dopo 5 minuti abbiamo versato l’acqua con l’aceto. Abbiamo cotto finchè il sedano è diventato morbido, poi abbiamo aggiunto i fagioli già lessati, mescolato bene con la fiamma alta per 2 minuti; infine abbiamo aggiustato di solo pepe, perchè risultavano già sufficientemente sapidi.

I fagioli Lamon, o Billò, li si trova già pronti in scatola, ma è possibile sostituirli con i borlotti.

Li abbiamo assaporati a temperatura ambiente, accompagnati dalle piadine all’olio extravergine d’oliva.

Di seguito il link alle altre ricette presentate durante la serata:

Gamberi saltati su crema di fagioli cannellini

Fagioli borlotti alla messicana con quadrotti di polenta alla paprica

Torta di fagioli al limone

Crostata dolce senza zucchero

8 Risposte a “Fagioli in saor”

  1. Ciao Anna , ero presente l’altra sera quando hai fatto i fagioli in saor. Volevo sapere come hai cotto i fagioli. E’ stata una serata splendida complimenti.

    1. Ciao Antonella, ti ringrazio, e mi fa molto piacere tu abbia apprezzato! I fagioli li ho messi in ammollo per 8/12 ore con l’alga kombu. La compro a Natura Sì, ma a Bondeno, credo tu possa reperirla in erboristeria. L’alga favorisce la digeribilità dei legumi e l’ho messa anche nella pentola a pressione, in cottura. Ne bastano un paio di cm per 1 kg di fagioli secchi. Inoltre, in cottura, ho aggiunto, chiusi in una pezza di cotone, un rametto di rosmarino, timo, aglio e salvia. Ti ringrazio ancora per la partecipazione alla serata e se hai qualche domanda….sono qui! Un saluto . Anna

    1. Le sarde sono fotoniche! I fagioli comunque sono squisiti, la ricetta me l’ha passata un amico… li ho assaggiati e non li ho più lasciati!

    1. Grazie mille Annalisa! Questi fagioli hanbno sempre molto successo, se dovessi provare a farli, fammi sapere se sono stati apprezzati!

  2. Buonissimi! Io li ho fatti seguendo la ricetta ma utilizzando la cipolla di tropea perché più dolce ed ho sostituito l’aceto con il vino bianco. Devo dire ottimi, sia come antipasto sia come contorno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.