Crea sito

Biscotti di timilia con mandorle e nocciole

Biscotti di timilia con mandorle e nocciole

Era già un po’ che avevo voglia di sperimentare la farina di timilia o “tuminia”, che deriva da un grano antico coltivato in Sicilia e ritrovato di recente, così l’ho utilizzata per fare i biscotti di timilia con mandorle e nocciole.

Attualmente la farina di timilia, è un prodotto pregiato, anche abbastanza costoso, ma ricco di oligoelementi del germe di grano e della crusca oltre ad un alto valore proteico (12/13%) e un basso indice di glutine; inoltre per la coltivazione del grano, che è una varietà molto resistente, non è necessario utilizzare sostanze chimiche di aiuto alla crescita, perciò si ottiene un prodotto certificato biologico che possiamo tranquillamente usare integrale.

Se volete leggere qualcosa in più riguardo la coltivazione e le caratteristiche del grano timilia vi lascio qui il link a un sito in cui troverete molte informazioni.

Ho cercato di non sciupare le qualità che offre la farina di timilia, unendo all’impasto altri ingredienti eccellenti e ricchi di proprietà nutritive, come le nocciole e le mandorle, che apportano fibre, proteine e grassi buoni, e l’olio extravergine d’oliva.

I biscotti di timilia con mandorle e nocciole sono rustici, friabili e la consistenza ricorda quella dei biscotti fatti con la farina di mais. Per noi pollice alto!

Biscotti di timilia con mandorle e nocciole

Ingredienti
  • 500 g di farina integrale di timilia
  • 150 g di zucchero integrale di canna
  • 3 uova
  • 100 g di nocciole
  • 100 g di mandorle
  • 100 g di olio extravergine d’oliva
  • 18 g di lievito naturale per dolci
Procedimento

Innanzitutto, con il frullatore, ho ridotto a farina le mandorle e le nocciole, poi ho messo nella planetaria la polvere ottenuta con lo zucchero integrale di canna e le uova e l’olio extravergine d’oliva, e ho lavorato a velocità 3 con il gancio foglia.

Dopo circa 5 minuti, quando il composto è risultato omogeneo e ben amalgamato, ho messo il gancio per impastare e ho aggiunto la farina di timilia e il lievito naturale per dolci; ho impostato a velocità 2 per circa 10 minuti.

A questo punto ho preso l’impasto e ho finito di lavorarlo a mano sulla spianatoia, poi quando gli ingredienti sono risultati ben coesi, l’ho messo in frigo a riposare 20 minuti.

Nel frattempo ho riscaldato il forno a 190°C.

Trascorso il tempo in frigo, ho preso l’impasto e l’ho tirato con il mattarello a uno spessore di circa mezzo centimetro; con un coppapasta ho ricavato i boscotti che ho messo a cuocere per 10/11 minuti in forno preriscaldato e ventilato.

Se vi è piaciuta la ricetta, o avete qualche suggerimento o domanda, lasciate un commento alla fine del post, mettete “mi piace” o condividetela sui social ! Sarà un piacere discuterne con voi!

potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.