Crea sito

Tagliatelle Arlecchino con macinato speck e spinaci

Le tagliatelle Arlecchino con macinato speck e spinaci sono un primo piatto davvero goloso. La pasta l’ho fatta rigorosamente a mano e vi dirò, ho impiegato più tempo a scrivere la ricetta che a farla. Per quanto riguarda la pasta verde, non ho lessato gli spinaci, ma bensì li ho messi a crudo frullandoli con le uova e un goccio d’olio. Questo metodo mi piace molto di più, in quanto le verdure mantengono tutte le loro sostanze nutritive, si risparmia tempo e non dobbiamo mettere più farina perché gli spinaci non rilasciano acqua durante l’impasto. Per il condimento potete scegliere cosa più vi piace, ma così vi assicuro che sono deliziose. Andiamo a prepararla.

Tagliatelle colorate verdi rosse e arancioni fatte a mano condite con macinato speck e spinaci
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo30 Minuti
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni5/6 persone
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Per la pasta rossa

  • 3 cucchiainiConcentrato di pomodoro
  • 2Uova medie
  • 150 gFarina 00
  • 50 gSemola di grano duro rimacinata
  • 1 pizzicoSale
  • 1 cucchiainoOlio extravergine d’oliva

Per la pasta verde

  • 150 gFarina 00
  • 50 gSemola di grano duro rimacinata
  • 50 gSpinaci freschi
  • 1 cucchiainoOlio extravergine d’oliva
  • 1 pizzicoSale

Per la pasta gialla

  • 2Uova
  • 150 gFarina 00
  • 50 gSemola di grano duro rimacinata
  • 1 cucchiainoCurcuma in polvere

Per il condimento

  • 350 gMacinato misto
  • 50 gSpeck affumicato a dadini
  • 100 gSpinacini freschi
  • 1 cucchiaioTrito di sedano carota e cipolla
  • q.b.Latte
  • q.b.Olio extravergine d’oliva
  • q.b.Sale

Preparazione

  1. Tagliatelle colorate verdi rosse e arancioni fatte a mano condite con macinato speck e spinaci

    La prima cosa da fare è preparare la pasta colorata. Prendiamo un contenitore alto e stretto, quello del frullatore ad immersione per intenderci. All’interno mettiamo le foglie degli spinaci lavate e ben asciugate. Aggiungiamo le due uova, un pizzico di sale, il cucchiaio di olio e con il frullatore ad immersione frulliamo fino ad avere una crema omogenea. Su una spianatoia mettiamo la farina facendo un buco al centro e versiamo il composto di spinaci. Con l’aiuto di una forchetta facciamo cadere mano a mano la farina all’interno e formiamo un panetto omogeneo. Lasciamolo da parte sulla spianatoia a riposare per circa 30 minuti coperto da un canovaccio.

  2. Tagliatelle colorate verdi rosse e arancioni fatte a mano condite con macinato speck e spinaci

    Passiamo a quelle rosse. Disponiamo la farina a fontana sulla spianatoia, al centro mettiamo le uova, il concentrato di pomodoro, il sale e Il cucchiaino d’olio. Sbattiamo bene con una forchetta le uova e piano piano incorporiamo la farina fino a lavorare con le mani e formare una palla omogenea. Copriamo anche questa con un canovaccio e lasciamo riposare. In ultimo Prepariamo quelle gialle. Procediamo come descritto sopra mettendo insieme alle uova un cucchiaino di curcuma. Impastiamo e lasciamo riposare anche queste ultime.

  3. Tagliatelle colorate verdi rosse e arancioni fatte a mano condite con macinato speck e spinaci

    Intanto che la pasta di riposa prepariamo il condimento. In una padella facciamo soffriggere insieme all’olio evo il soffritto di verdure e lo speck a cubetti. Dopo circa 5 minuti aggiungiamo il macinato misto. Saliamo e facciamo cuocere. Quando il fondo si ritirerà aggiungiamo un po’ di latte alla volta fino a portare a cottura. Quando mancherà poco per finire la cottura versiamo le foglie di spinaci, copriamo con un coperchio. Mescoliamo. Proviamo e aggiustiamo di sale se fosse necessario. Spegniamo.

  4. Tagliatelle colorate verdi rosse e arancioni fatte a mano condite con macinato speck e spinaci

    Una volta riposato, potrete riprendere l’impasto, iniziate da quello che avrete fatto per primo, tagliatene un pezzetto avendo cura di conservare la restante nel canovaccio così che non si seccherà. Infarinate il pezzetto di pasta tiratela con la macchina sfogliatrice al massimo spessore e fate passare il panetto tra i rulli per ottenere una prima sfoglia che sarà spessa ripiegate i due lembi della sfoglia verso il centro per conferire una forma più regolare, quindi spolverate di nuovo con pochissima farina e ripassatela ancora tra i rulli allo spessore che volete, io l’ho fatta media, non troppo fina . Stendete tutta la pasta e infine passatela nel rullo per le tagliatelle. Mano a mano che le fate
    ,infarinate un vassoio e adagiatele li.

  5. Quando avrete terminato mettete a bollire in una pentola capiente dell’acqua salata. Quando bollirà tuffate le tagliatelle, da quando saliranno a galla contate due tre minuti, questo dipenderà anche dallo spessore in cui le avrete fatte, scoliamole con un colino nella pentola con il macinato. Facciamo insaporire a fuoco medio per 1 minuto. Portiamo in tavola ben calde su un piatto da portata e se gradite grattugiate sopra del grana. Buon appetito.

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Briciole di Farina

Ciao a tutti e benvenuti nella mia cucina virtuale! Questo blog nasce per cercare di trasmettere l’amore e la passione che ho per il cibo. Non perdo occasione per riunire amici e famiglia attorno ad una bella tavola imbandita. Vivo da sempre in Abruzzo in provincia di Teramo con la mia famiglia,ho una bimba di nome Sofia di 2 anni,quindi le mie ricette per la maggiore sono molto veloci☺️

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.