Favette o Castagnole veneziane

Favette o Castagnole veneziane

Non so voi, ma la cosa che adoro di più del Carnevale sono i dolci (chi l’avrebbe mai detto? eheh).
E oltre alle tradizionali chiacchiere (QUI trovate la mia ricetta) e frittelle, io vado matta per le Favette o meglio conosciute come Castagnole. Ricordo che aspettavo con ansia che mia nonna le preparasse per farne una super scorpacciata. 😀
Quella che vi riporto oggi è appunto la sua ricetta, super collaudata, non assorbono troppo olio e restano belle friabili all’interno.
Leggete di seguito per il procedimento passo passo!

 

favette o castagnole veneziane
  • Preparazione: 10 Minuti
  • Cottura: 3 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 30 favette
  • Costo: Molto economico

Ingredienti

  • 200 g Farina
  • 50 g Zucchero
  • 6 g Lievito in polvere per dolci
  • 1 pizzico Sale
  • 40 g Burro
  • 1 Scorza di limone
  • 1 Uovo grande (o 2 medi circa 70 g)
  • 1 cucchiaio Grappa
  • q.b. Olio di semi (per friggere)
  • q.b. Zucchero (per decorare)

Preparazione

  1. Preparare le Favette o Castagnole veneziane è semplicissimo!

    In una ciotola mettete insieme la farina, lo zucchero, il lievito ed un pizzico di sale.

     

  2. Fate una fontana al centro e metteteci il burro a temperatura ambiente, la scorza di limone, l’uovo e la grappa.

    Cominciate ad impastare prima con una forchetta e poi continuando con le mani fino a che l’impasto non si compatterà ma resterà abbastanza morbido.

     

  3. Formate una palla e coprite con della pellicola trasparente, poi lasciate riposare in frigorifero per 20/30 minuti.

  4. Una volta passato il tempo di riposo, prendete una parte di impasto ed arrotolatela a salsicciotto, poi tagliatene dei pezzettini (come per fare gli gnocchi) e date a ognuno una forma rotonda.
    Basta un diametro di circa 2 cm poiché crescono un po’ in cottura.
    Continuate fino a che non esaurite l’impasto.

  5. Gettatene poche alla volta nell’olio bollente e fate cuocere fino a che non saranno belle dorate in superficie.

    Fate asciugare su della carta assorbente, e passatele nello zucchero finché ancora calde.

    Ora non vi resta che tuffarvici! 😉

Note

Se vi piace, potete aggiungere all’impasto anche 50 g di uvetta messa prima in ammollo per 20 minuti. 😉

Qui potete trovare tanti altri Dolci di Carnevale!

Alla prossima ricetta!

P.S. Se vi piacciono i miei contenuti e volete rimanere aggiornati con tantissime nuove delizie e altrettante curiosità, seguitemi su Facebook, Twitter  e Pinterest!!

Precedente Red Velvet Cookies ripieni di crema al Philadelphia Successivo Tartufini al Baileys e cioccolato bianco

Lascia un commento