Savoiardi morbidi (ricetta con e senza Bimby)

I savoiardi morbidi sono un classico della pasticceria italiana. Pochi ingredienti ma di qualità li rendono un dolcetto leggero e prelibato.

Gustati da soli a colazione o merenda con un bel the caldo o accompagnando prelibate e morbide creme come zabaione, crema pasticcera, diplomatica o ancora come base per la preparazione di tiramisù, sono sempre ottimi e decisamente versatili direi.

Appartengono alla categoria dei montati all’uovo e in quanto tali basta seguire degli accorgimenti per una riuscita assicurata. Come tutte queste preparazioni, bisogna far attenzione a non smontare il composto con piccoli accorgimenti come ad esempio amalgamare il composto delicatamente a meno con movimenti dal basso verso l’alto e senza mai battere le ciotole, o le teglie o le spatole per livellare.

E volete mettere la soddisfazione e il piacere di gustare qualcosa preparato con le nostre manine? Meraviglioso!

Sono veloci da preparare e abbastanza facili per tutti, potete usare la sac a poche se avete un po’ di dimestichezza con questo strumento oppure utilizzando gli stampini appositi che si trovano in commercio in qualsiasi negozio che vende prodotti per pasticceria o molto più semplicemente sul mio fidato Amazon.

Per una riuscita ottimale consiglio di utilizzare le uova a temperatura ambiente se non utilizzate il Bimby.

Ma veniamo alla ricetta.

  • Preparazione: 30 Minuti
  • Cottura: 15 Minuti
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni: 40/50 savoiardi
  • Costo: Molto economico

Ingredienti

Ingredienti per 40/50 savoiardi

  • 165 g Albumi (circa 5/6 uova)
  • 90 g Tuorli
  • 100 + 35 g Zucchero semolato
  • 125 g Farina 00
  • 45 g Fecola di patate
  • 6/7 gocce Estratto naturale di vaniglia (o 1/2 fiala aroma vaniglia)
  • 4 g Lievito in polvere per dolci
  • q.b. Zucchero semolato (per spolverare)
  • q.b. Zucchero a velo (per decorare – opzionale)

Strumenti:

  • 2 Placche da forno con carta forno
  • 1 sac a poche
  • 1 Bocchetta liscia da 1 cm

Preparazione

  1. Ricetta con bimby:

    In una ciotola pesate il mix di polveri: farina 00 (125 gr) + fecola di patate (45 gr) + 3 gr di lievito per dolci.

    Inserite nel boccale la farfalla, aggiungete poi gli albumi (165 gr), lo zucchero (100 gr) e il pizzico di sale e montare a neve ben ferma a velocità 3,5. Mettete da parte.

    Montate poi nel boccale i tuorli (90 gr) con lo zucchero (35 gr) e l’aroma di vaniglia per 10 minuti/37°/vel. 3,5.

    Nel frattempo accendete il forno a 180° e preparate almeno 2 placche da forno rivestendole con carta da forno. (Per chi usa la sac a poche consiglio di sfiorare tutti gli angoli e i lati della teglia con dei ciuffi di burro e fate poi aderire bene la carta forno. Così facendo quando stenderete il composto con la sac a poche la carta non si muoverà e sarete agevolate nel lavoro.)

    Trasferite la massa di tuorli montati in una ciotola capiente, aggiungete poco per volta gli albumi a neve (aggiungete la dose successiva solo quando la precedente sarà amalgamata bene) mescolandoli con una spatola, delicatamente, con movimenti dal basso verso l’alto per non far smontare il composto.

    Finite aggiungendo al composto delicatamente, come sopra indicato, anche il mix di polveri setacciandolo poco per volta e amalgamandolo bene prima di aggiungerne un’altra quantità.

    Trasferite quindi l’impasto in una sac a poche con bocchetta liscia di circa 1 cm (o negli stampini appositi per chi preferisce).

    Distribuite il composto sulle placche preparate in precedenza, formando dei tronchetti di lunghezza di circa 10 cm e distanziandoli bene (circa 4 cm) uno dall’altro perché si allargheranno in cottura.

    Spolverizzate la superficie con zucchero semolato e cuocete in forno caldo a 180° per 10-15 minuti fino a che saranno dorati.

    Fateli raffreddare bene prima di servire o utilizzare per le vostre preparazioni.

    Buon appetito

    Manù

  2. *******************************************************************************************************************

    Ricetta senza Bimby:

    In una ciotola pesate il mix di polveri: farina 00 (125 gr) + fecola di patate (45 gr) + 3 gr di lievito per dolci.

    Montate gli albumi (165 gr) con lo zucchero (100 gr) e il pizzico di sale  a neve ben ferma. Mettete da parte.

    Montate poi i tuorli (90 gr) con lo zucchero (35 gr) e l’aroma di vaniglia per almeno 10 minuti fino ad ottenere un composto chiaro, spumoso e almeno raddoppiato di volume.

    Nel frattempo accendete il forno a 180° e preparate almeno 2 placche da forno rivestendole con carta da forno. (Per chi usa la sac a poche consiglio di sfiorare tutti gli angoli e i lati della teglia con dei ciuffi di burro e fate poi aderire bene la carta forno. Così facendo quando stenderete il composto con la sac a poche la carta non si muoverà e sarete agevolate nel lavoro.)

    Aggiungete alla massa di tuorli montati anche gli albumi a neve poco per volta (aggiungete la dose successiva solo quando la precedente sarà assorbita completamente) amalgamandoli delicatamente con una spatola e con movimenti dal basso verso l’alto per non far smontare il composto.

    Finite aggiungendo al composto, sempre delicatamente e come sopra indicato, anche il mix di polveri setacciandolo poco per volta e amalgamandolo bene prima di aggiungerne un’altra quantità.

    Trasferite quindi l’impasto in una sac a poche con bocchetta liscia di circa 1 cm (o negli stampini appositi per chi preferisce).

    Distribuite il composto sulle placche preparate in precedenza, formando dei tronchetti di lunghezza di circa 10 cm e distanziandoli bene (circa 4 cm) uno dall’altro perché si allargheranno in cottura.

    Spolverizzate la superficie con zucchero semolato e cuocete in forno caldo a 180° per 10-15 minuti fino a che saranno dorati.

    Fateli raffreddare bene prima di servire o utilizzare per le vostre preparazioni.

    Buon appetito

    Manù

     

Note

1,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da BISCOccole & dintorni

Una vita dedicata al lavoro e alla carriera, moglie poi aspirante mamma ed ora finalmente (ma dopo varie, tante, troppe difficoltà, peripezie, terreni accidentati) sono una mamma professionista. Quel che è certo è l’amore per la mia vivacissima bimba e per la Buona Cucina, insomma cosa c’e Di meglio nella vita del mangiare e bere bene?! Ho sempre amato cucinare ma soprattutto ricevere i complimenti :-) quindi prendendo spunto dalla mia mamma e nonna ho iniziato ad amare l'arte culinaria. Amo preparare gustose e prelibate ricette in primis per la mia bimba utilizzando solo prodotti bio, sani e leggeri; poi anche per il resto della famiglia e amici. Le mie ricette? Gustose e possibilmente light dato che sono sempre a dieta, IO!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.