Crea sito

Pizza di zucchine e pollo con i peperoni alla romana

Tra i secondi piatti di carne più conosciuti della mia città c’è sicuramente il pollo con i peperoni alla romana.
Ora metto subito subito le mani avanti, perchè la mia versione è ‘leggermente’ modificata rispetto all’originale, ma il risultato finale del piatto ugualmente soddisfacente.
La pizza di zucchine e pollo con i peperoni alla romana è qualcosa di veramente appetitoso e anche se si tratta di una insolita rivisitazione ti stupisce.
Una piccola eccezione alla tradizione si può fare, no?
Se poi state pensando che la mia pizza di zucchine e pollo con i peperoni alla romana non ha nulla a che vedere con la tradizionale romanità a tavola, provate e poi mi direte.

Pizza di zucchine e pollo con i peperoni alla romana

Pizza di zucchine e pollo con i peperoni alla romana

Ingredienti e dosi per 1 persona

Per la pizza di zucchine

200 g di zucchine
8 g di semi di lino (The Protein Works)
1/2 spicchietto d’aglio
origano secco in polvere
pepe nero in polvere
50 g di farina integrale bio.

Per il pollo con i peperoni alla romana

100 g di petto di pollo intero
50 g di peperoni rossi (il peso da cotti)
50 g di peperoni gialli (il peso da cotti)
75 g pomodoro maturo
1/2 spicchietto d’aglio
rosmarino fresco
7 ml di olio extra vergine d’oliva.

Procedimento per la pizza di zucchine

Tritare i semi di lino finemente, mescolarli con 25 ml di acqua e lasciarli riposare in una ciotolina.
Lavare le zucchine e grattugiarle con una grattugia a fori larghi oppure tagliarle a pezzi e frullarle nel mixer.
Mettere le zucchine in un panno da cucina pulito e strizzale fino a far fuoriuscire quanta più acqua è possibile.
Trasferire le zucchine in una terrina, aggiungere mezzo spicchietto d’aglio tritato al coltello finemente, una spolverata di origano secco ed un pizzico di pepe nero.
Unire il composto di semi di lino e la farina integrale.
Amalgamare bene con una forchetta, poi stendere il composto con le mani umide su un foglio di carta forno dandogli una forma rettangolare di 21X15 cm. di diametro.
Cuocere in forno preriscaldato a 180/200° per 15 minuti, poi girare la pizza e proseguire la cottura per altri 15 minuti anche sull’altro lato.
Lasciar raffreddare fuori dal forno.

Procedimento per il pollo con i peperoni alla romana

Cuocere i peperoni nella pentola a pressione (calcolare 10 minuti dal sibilo) oppure arrostirli in forno o come preferite.
Lasciarli raffreddare prima di spellarli e dividerli in striscioline.
Poggiare il petto di pollo su un tagliere.
Con l’aiuto di un coltello affilato staccare l’ossicino a forma di Y, eliminare la cartilagine e il grasso visibile, quindi ricavare delle spesse fette trasversali.
Mettere la carne in una padella antiaderente, unire mezzo spicchietto d’aglio schiacciato con il dorso della mano, un pizzico di pepe bianco e un rametto di rosmarino fresco.
Coprire con un coperchio e lasciare che la carne rosoli da tutte le parti.
A questo punto unire il pomodoro spellato e tagliato a cubetti.
Aggiungere i peperoni, 50 ml di acqua, coprire e proseguire la cottura a fiamma bassa per una decina di minuti.
Mescolare di tanto in tanto senza lasciar asciugare troppo.
Eliminare l’aglio.
Condire con l’olio extravergine d’oliva.
Gustare la pizza di zucchine dopo avervi distribuito sopra il pollo con i peperoni alla romana insieme a tutto il suo sughetto.
Gnam 🙂

I valori nutrizionali medi sono
– Calorie: 448
– Proteine: 34,5
– Carboidrati: 49,9
– Grassi: 13,3

Pizza di zucchine e pollo con i peperoni alla romana
Pizza di zucchine e pollo con i peperoni alla romana

Seguimi sulla pagina facebook
Bilancia e bilancieri

N.B. Le dosi degli ingredienti utilizzati per preparare la ricetta sono basate sulle mie necessità nutrizionali.

2 Risposte a “Pizza di zucchine e pollo con i peperoni alla romana”

    1. Ciao cara Marta, come resistere alla pizza? Poco importa che sia una variante insolita sempre di una sorta di pizza si tratta 😀 A presto. Baci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.