Crea sito

Insalata russa con maionese di avocado

Cosa ci preparo con mezzo avocado che da ieri giace in frigo?
A casa mia c’è da sempre il divieto di accesso alla classica e ipercalorica insalata russa troppo troppo ricca di maionese, così mi è balenata in testa l’idea di sostituirla proprio con il suddetto frutto esotico, tanto per alleggerire una pietanza che potrebbe sembrare inalleggeribile.
L’insalata russa con maionese di avocado è adatta come contorno sia in inverno che in estate, ovviamente la mia è una proposta ‘healthy’ e non prevede peccati di gola.
Inutile dirvi che, oltre ad essere estremamente semplice, è BUONISSIMA… il suo gusto delicato ha accompagnato piacevolmente la mia cena di ieri ed è sparita in un battibaleno.

Insalata russa con maionese di avocado

Insalata russa con maionese di avocado

Ingredienti e dosi per 1 persona

100 gr patate
40 gr carote
70 gr piselli
1/2 avocado piccolo e nero molto maturo (50 gr)
5 gr aceto di mele
1/2 lime (succo 10 gr)
pepe bianco
6 gr olio d’oliva.

Procedimento

Tagliare le patate a cubetti.
Tagliare le carote a dadini piccoli.
Lessare le carote in acqua bollente per una decina di minuti.
Lessare i piselli in acqua bollente per 6/7 minuti.
Lessare le patate in acqua bollente per 4/5 minuti.
Tuffare le verdure in acqua fredda per bloccare la cottura.
(Attenzione: le verdure devono essere cotte al dente e non molle, prestare cura ai tempi di cottura ed assaggiare).
Sbucciare l’avocado, metterlo nel mixer, unire l’aceto di mele, il succo di mezzo lime, un pizzico di pepe bianco e l’olio d’oliva.
Mescolare la salsa ottenuta alle verdure.
Poggiare in frigo almeno 30 minuti per lasciar insaporire.
Per il mio pasto ho servito l’insalata russa con due uova.
Gnam 🙂

I valori nutrizionali medi per l’insalata russa sono
– Calorie: 234
– Proteine: 5,9
– Carboidrati: 34,3
– Grassi: 8,8

Insalata russa con maionese di avocado

Seguimi sulla pagina facebook
Bilancia e bilancieri

N.B. Le dosi degli ingredienti utilizzati per preparare la ricetta sono basate sulle mie necessità nutrizionali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.