Migliaccio napoletano

Il migliaccio è una torta di semolino tipica del Carnevale napoletano, ha origine molto antiche; la ricetta tradizionale del migliaccio napoletano è legata alla tradizione contadina ed è realizzata con pochi e semplici ingredienti facilmente reperibili in dispensa: la ricotta di pecora e il miglio, da qui deriva il nome di migliaccio, e poi con il tempo al miglio si è sostituito il semolino. Nel napoletano, nel periodo di Carnevale, è possibile assaggiare il migliaccio per le vie della città, il cui sapore ricorda molto la sfogliatella frolla. Infatti il migliaccio napoletano è cremosissimo ed è profumato con agrumi e vaniglia, noi lo abbiamo realizzato per assaggiarlo a colazione, e ci ha allietato la giornata!

Di seguito tutti i passaggi per realizzare un delizioso migliaccio napoletano.

migliaccio napoletano
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo8 Ore
  • Tempo di cottura1 Ora 15 Minuti
  • Porzioni12
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Ingredienti per la cottura del semolino

750 ml latte intero
250 g semolino
100 g zucchero
30 g strutto
1 bustina vanillina
1 arancia (bio – la buccia)
1 limone (bio – la buccia)
1 pizzico sale fino

Per il ripieno

500 g ricotta di pecora (o di bufala)
300 g zucchero
5 uova
100 g canditi (o scorzette d’arancia caramellate)
Mezzo bicchierino limoncello
Mezzo bicchierino rum
Mezzo bicchierino liquore al mandarino
10 g aroma fiori d’arancio
1 bustina vanillina
Mezzo cucchiaino cannella in polvere

Per decorare

q.b. zucchero a velo

Strumenti

Passaggi

Cottura del semolino

Versare il latte in una pentola dai bordi alti, aggiungere lo strutto, lo zucchero, la vanillina, la buccia di arancia e di limone e il pizzico di sale. Portare ad ebollizione e spegnere il fuoco lasciando riposare per 15 minuti, poi togliere le bucce degli agrumi e riaccendere il fornello,

appena inizia nuovamente a bollire, versare a pioggia il semolino

e mescolare sempre con una frusta a mano,

fin quando il composto inizia a staccarsi dalle pareti, ci vorranno circa 8 minuti, spegnere il fuoco e

trasferire il composto in una pirofila, lasciandolo raffreddare.

Preparazione del ripieno

Intanto si passa alla preparazione della ricotta: setacciarla e mescolarla con lo zucchero, coprire con pellicola e farla riposare tutta la notte in frigorifero, in modo che si insaporisce.

Trascorso il tempo di riposo della ricotta, riprenderla e unire la cannella, i canditi sminuzzati, i liquori e gli aromi,

mescolare bene il tutto fino a rendere il composto omogeneo e poi aggiungere le uova una alla volta, mescolando bene prima di aggiungerne un’altra.

Infine incorporare anche il semolino, se non si riesce manualmente, aiutarsi con un frullatore elettrico.

Cottura del migliaccio

Nel frattempo imburrare e infarinare uno stampo dal diametro di 30 centimetri

e livellarci il composto di semolino e ricotta. Infornare a 170° per i primi 15 minuti, poi abbassare a 150° per altri 60 minuti.

migliaccio napoletano

Sfornare e lasciare intiepidire la torta prima di sformarla dalla teglia, quindi cospargerla di zucchero a velo.

migliaccio napoletano

Il migliaccio è ottimo sia gustato tiepido che a temperatura ambiente, si conserva per 3 giorni coperto da pellicola o in un contenitore ermetico.

migliaccio napoletano

/ 5
Grazie per aver votato!