Crea sito

OGGI IN TAVOLA: Fave e cicorie

di:

Secondi Piatti di Verdure

OGGI IN TAVOLA

Fave e cicorie

Per 4 Persone – Preparazione 30 minuti – Cottura 2 ore 30 minuti – Pronta in 3 ore

Ingredienti

400 gr. fave secche decorticate
400 gr. cicorielle selvatiche
3 foglie alloro
acqua q.b.
olio d’oliva q.b.
sale q.b.
Preparazione
Per preparare le fave e cicorie selvatiche, per prima cosa dovrete reidratare le fave mettendole in ammollo, in una ciotola con abbondante acqua fredda, per circa 12 ore (potete metterle la sera per poi cuocerle il giorno dopo).

Il giorno dopo scolate le fave, sciacquatele sotto l’acqua corrente, e mettetele a cuocere in una pentola capiente, coprendole a filo con l’acqua e aggiungendo due/tre foglie d’alloro

Chiudete la pentola con un coperchio e lasciate cuocere, a fuoco basso, le fave per almeno 2 ore, aggiungendo, se necessario, dell’acqua calda nel caso si asciugassero. Durante queste due ore le fave rilasceranno una schiumetta che eliminerete con una schiumarola.

Nel frattempo lavate bene le cicorie sotto l’acqua corrente e lasciatele scolare, quindi pulitele, eliminando con un coltello la parte più dura, quella bianca nella parte inferiore che tiene insieme le foglie. Eliminate anche le foglie più rovinate, tenendo solo quelle più belle e tenere.

Sbollentate le cicorie velocemente nell’acqua bollente salata per qualche minuto, mescolando con un cucchiaio di legno. Appena saranno ben tenere, scolatele e tenete da parte.

Intanto le fave avranno terminato la cottura: scolatele e passatele in un passaverdura per ottenere una purea e mescolate bene con un cucchiaio di legno.

Salate il purè di fave e componete il piatto tradizionale di fave e cicorie diviso a metà: da una parte del piatto ponete le fave e dall’altra le cicorie.

Condite il tutto con un filo d’olio extravergine d’oliva, meglio se un buon olio pugliese, e servite le fave e cicorie accompagnandole con fette di pane di Altamura o pugliese

di Crescenza Caradonna

I Commenti sono chiusi.