Curry di gamberi in latte di cocco (Kamba)

Curry di gamberi in latte di cocco. La cucina etnica è un grande pozzo dove attingere per provare nuovi abbinamenti, profumi e sapori;  la ricetta che vi propongo oggi è il curry di gamberi in latte di cocco, è un piatto tanzaniano, il cui nome originale è Kamba. Il cocco è una delle cose che mi piacciono di più, credo di averlo già asserito più di una volta nelle mie ricette con questo ingrediente; quello che forse non vi ho detto è che anche le spezie mi attirano particolarmente: mi piacciono i loro colori, profumi e sapori.

La prima volta che ho assaggiato l’abbinamento curry-cocco è stato nel 1999, durante la mia vacanza a Zanzibar, ed è stato “amore al primo boccone”, così, quando ho letto il nome di questa ricetta, non ho avuto dubbi, dovevo provare il curry di gamberi in latte di cocco ed ero già sicura che mi sarebbe piaciuto!

Curry di gamberi e latte di cocco

Ingredienti per 4 persone:

300 g di code di gambero con il guscio
1 cipolla media
1 pomodoro maturo e sodo

2 spicchi d’aglio
1 patata media

2 cucchiaini di curry (io ho mischiato quello piccante a quello dolce)
1 cucchiaio di coriandolo fresco (o prezzemolo)
200 ml di crema di cocco
1/2 lime spremuto
olio di semi
Riso basmati

Preparazione:

Affettate sottilmente la cipolla, sbucciate l’aglio e fate imbiondire in un’ampia padella con due cucchiai di olio di semi; insaporite con il curry. Mettete a cuocere il riso. Sbucciate la patata, riducetela a tocchetti, tagliate il pomodoro a pezzetti. Unite il tutto alla cipolla e aglio dorati, regolate di sale e fate cuocere per una quindicina di minuti o fino a quando la patata sarà tenera. A questo punto aggiungete le code di gambero nel loro guscio, fate rosolare bene e poi versate la crema di cocco ed il succo di lime. Lasciate insaporire ancora per qualche minuto, spolverate con il coriandolo fresco e mescolate delicatamente.  Il vostro curry di gamberi in latte di cocco è pronto, servite accompagnando con il riso bollito.

Fonte ricetta: Sale e Pepe aprile 2015. La mia ricetta è diversificata per alcune quantità ed alcuni ingredienti.

Mi trovate anche su Facebook

Precedente Spottini, dolcetti cioccolato, Nocciolata Successivo Cheese biscuits ai frutti di bosco

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.