Risotto al nero di seppia, ricetta con il pesce

Risotto al nero di seppia. Ecco un piatto che a me piace moltissimo: il risotto al nero di seppia, per me è stato amore al primo assaggio! L’ho mangiato la prima volta a Jesolo, molti anni fa e da allora è uno dei miei risotti preferiti. Molte persone che conosco non apprezzano questo ottimo primo piatto con il pesce a causa del suo colore, si rifiutano addirittura di assaggiarlo e così non sapranno mai cosa si perdono. Il suo sapore è un po’ particolare  proprio per la presenza dell’inchiostro che è un po’ dolciastro, ma è proprio questo che, a mio parere, fa del risotto al nero di seppia un primo piatto da provare assolutamente. So che in commercio si trovano delle bustine di nero di seppia, io non le ho mai provate, quindi non sono in grado di dirvi se siano valide o meno, mi sento però di dirvi di usare, se potete, la sacca “naturale”, se pensate di non riuscire a riconoscerla quando pulite le seppie, chiedete al vostro pescivendolo di pulirle per voi e di tenervi da parte, appunto, il sacchettino contenente il liquido nero.

Risotto al nero di seppia

Ingredienti per 4 persone:

1 kg di seppie
1 scalogno piccolo
1/2 bicchiere di vino bianco
2 o 3 sacche di nero di seppia (dipende da quanto nero lo volete)
350 g di riso 
brodo vegetale 
olio extravergine di oliva
10 g di burro
sale e pepe q.b.
poco prezzemolo tritato (facoltativo)

Preparazione:

Pulite bene le seppie tenendo da parte le sacche di liquido, lavatele bene e poi tagliatele a pezzi. Tritate lo scalogno, ponetelo in un tegame con un po’ d’olio extravergine di oliva e fatelo soffriggere leggermente; aggiungete le seppie a pezzi e mescolate con cura. Dopo qualche minuto unite il vino e fate evaporare, ora aggiungete il nero rompendo le sacche sopra il tegame (usate i guanti!), mescolate per amalgamare, abbassate la fiamma e fate cuocere per 15-20 minuti. Nel frattempo preparate il brodo vegetale. Trascorso questo tempo buttate il riso nel tegame con le seppie nere e cuocete il risotto nel modo tradizionale: aggiungete brodo poco per volta ed unite il successivo solo quando il precedente sarà assorbito; salate e pepate. Quando il vostro risotto al nero di seppia avrà raggiunto il grado di cottura da voi desiderato, spegnete il fuoco e mantecate con il burro. Impiattate e servite subito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.