Ciambelle soffici, ricetta dolce

 Ciambelle soffici. Dopo mesi di tentennamenti, finalmente mi sono decisa ed ho preparato le ciambelle soffici di Lori del blog Mani amore e fantasia. La ricetta è semplice, si deve solo avere la pazienza di lasciar lievitare l’impasto e poi friggere le ciambelle. Il resto avverrà tutto velocemente: le ciambelle soffici spariranno in pochi minuti! Ho seguito la ricetta passo,passo, variando alcuni ingredienti: ho messo solamente la buccia d’arancia e come liquore ho scelto il Grand Marnier perchè è al gusto d’arancia e, si sa, io sono un’appassionata di questo agrume e, a differenza di Lori, ho impastato con la planetaria. L’unico rammarico è di aver deciso di prepararle in fretta e così non sono riuscita ad accompagnarle ad una crema che, sicuramente, sarebbe stata la classica “ciliegina sulla torta”

ciambelle soffici, ricetta dolce La Barbacucina

Ciambelle soffici, ricetta dolce

Ingredienti:

500 g di farina bianca
50   g di zucchero
2 cucchiaini di zucchero (in aggiunta)
50   g di burro o strutto
250 ml di latte
1 cubetto da 25 g di lievito di birra (potete usare anche quello secco)
1 pizzico di sale
2 uova medie
buccia d’arancia e di limone grattugiate (io solo arancia)
un goccio di rum o anice o grappa (io Grand Marnier)
olio per friggere
zucchero semolato per decorare

Ciambelle soffici, ricetta dolce

Preparazione:

Per prima cosa ho fatto fondere il burro e l’ho lasciato raffreddare, ho intiepidito un po’ il latte ed una parte l’ho utilizzata per sciogliere il lievito di birra, unendovi anche i due cucchiaini di zucchero. Nella ciotola della planetaria ho messo la farina setacciata con lo zucchero e il sale, ho creato una conca nella quale ho messo le uova e il latte tiepido rimastomi. Mentre la planetaria iniziava ad impastare, a velocità bassa, ho grattugiato la buccia dell’arancia e l’ho unita all’impasto assieme al Grand Marnier e al burro ormai freddato. Ho aumentato la velocità ed ho lasciato lavorare la macchina per 5 minuti buoni, l’impasto all’inizio risulterà molto appiccicoso: lavorarlo fino a quando non risulterà bello liscio, se necessario aggiungendo poca farina e poca per volta (!); quando pronto copritelo con un canovaccio e lasciatelo riposare per mezzora.

Trascorso questo tempo prendete delle manciate di pasta, formate delle palline e posatele su un vassoio leggermente infarinato, coprite con la pellicola trasparente e lasciate lievitare un’ora e mezza, fino al raddoppio del loro volume. Scaldate l’olio in un tegame profondo, prendete una pallina alla volta , con delicatezza e cercando di non sgonfiarle, praticate un foro al centro utilizzando il pollice e l’indice; friggete rigirandole un paio di volte, ponete a sgocciolare un po’ su carta assorbente e poi rigiratele nello zucchero. Servitele tiepide.

Se vi fa piacere seguitemi anche su Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.