Insalata di pipe, ricotta e patè di olive

Buongiorno amici e bentrovati!
Che bello finalmente è passata la calura estiva…almeno lo spero! In questi giorni l’aria umida ed appiccicosa ha lasciato spazio a quella bella fresca e questo mi mente addosso una grande vitalità.
E’ un po’ come quando si arriva a fine anno e si fanno i progetti per l’anno nuovo e mentre la mia testa pensa a nuove ricette ecco che vi lascio questa insalata di pasta alternativa, per la quale ho sostituito la tradizionale pasta corta con delle pipe ripiene.

Di cosa ho bisogno: un frullatore, una pentola, uno scolapasta, una zuppiera, uno strofinaccio, un cucchiaino.

Ingredienti (per 2 persone):
120 gr. di pasta tipo pipe;
200 gr. di ricotta;
2 cucchiai di patè di olive taggiasche;
3 pomodori;
15 olive verdi in salamoia denocciolate;
glassa di aceto balsamico;
olio;
sale.

Procedimento:
Lessare la pasta in abbondante acqua salata per il tempo indicato sulla confezione.
Nel frattempo frullare la ricotta con il patè di olive e tenere da parte.
Lavare i pomodori, tagliarli a pezzetti piccoli e metterli nella zuppiera.
Aggiungere le olive verdi denocciolate.
Scolare la pasta e raffreddarla, direttamente nel colino, sotto il getto dell’acqua corrente.
Togliere bene l’acqua in eccesso e disporre le pipe, su uno strofinaccio, a testa in giù, in modo da eliminare i residui di acqua.
Con l’aiuto di un cucchiaino riempirle con la crema di ricotta e patè di olive.
Versarle nella zuppiera insieme agli altri ingredienti.
Unire un filo di olio, un po’ di sale e completare con la glassa di aceto balsamico.

E la nostra insalata di pipe è pronta!

DSC_8335
DSC_8334

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Precedente Chiuso per ferie... Successivo Insalata di pollo cremosa

14 commenti su “Insalata di pipe, ricotta e patè di olive

  1. vabè questa è un’idea troppo fantasmagorica!!!!!!!!ho delle orecchiette giganti,dici che si riempiono uguali??mi paice troppo l’idea…bravissima,sei tornata con il botto tu!!!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.