Canederli di spinaci al sugo di orata

Canederli o Knödel, ecco il mio esperimento:
Partiamo dalla montagna e prepariamo dei buonissimi canederli, piatto tipico del Trentino, poi andiamo al mare e prepariamo un bel sugo di orata.
Mettiamo tutto insieme ed ecco un bel primo piatto dove la montagna e il mare, si sposano, secondo me, in modo alternativo e gustoso. La preparazione, non difficile, ma un po’ laboriosa, ripaga di tutta la fatica!
Per i canederli mi sono ispirata,variandola un po’ anche nelle dosi, alla ricetta tratta da un piccolo libro acquistato a Canazei intitolato “Canederli specialità a tutto tondo” di Angelica Ilies, Klaus Arras, edito dalla Casa Dditrice Athesia di Bolzano.
Ah dimenticavo! I canederli, si possono preparare sia nella versione salata che dolce, possono essere surgelati e utilizzati ogni qual volta lo desideriamo, avendo cura di scongelarli il giorno prima del loro utilizzo.

Di cosa ho bisogno: due terrine, pentola, due padelle, una teglia da forno, tagliere, coltello, forchetta, grattugia, schiumarola.

Ingredienti (per 10 canederli):
Per i canederli
300 gr. di pane raffermo;
100 ml di latte;
500 gr. di spinaci surgelati;
¼ di cipolla;
20 gr, di burro;
2 uova;
olio;
sale;
pepe;
noce moscata;
farina;
2 cucchiai di parmigiano grattugiato.

Per il sugo di orata
2 orate (fatele già pulire dal pescivendolo);
10 pomodorini;
1 spicchio di aglio;
3 cucchiai di capperi sott’aceto;
2 cucchiai di erba cipollina;
6 cucchiai di passata di pomodoro;
2 spicchi di limone;
salvia;
olio;
sale;
pepe.

Procedimento:
Per prima cosa prepariamo il sugo di orata.
Lavare l’interno delle orate già pulite dal pescivendolo e disporvi uno spicchio di limone, 2 foglie di salvia, un filo di olio; un po’ di sale e un pizzico di pepe. Cuocere per 15 minuti a 200°.
Al termine pulire i pesci eliminando la testa e la coda, aprirle in due, togliere la lisca centrale ed eliminare bene tutte le lische, poi con le mani, sminuzzare bene i filetti e tenere da parte.
Lavare e tagliare i pomodorini a pezzetti.
In una padella mettere i pomodorini, la passata di pomodoro, lo spicchio di aglio, l’erba cipollina, un filo di olio e il sale e cuocere per circa 8 minuti; aggiungere le orate sminuzzate ed i capperi e proseguire la cottura per 5-6 minuti aggiungendo ancora un po’ di sale.
Adesso prepariamo i canederli.
Su di un tagliere, eliminare la crosta al pane e tagliarlo a pezzetti piccoli; disporlo in una terrina, unire il latte e lasciar gonfiare; poi strizzare bene il pane e trasferirlo in un’altra terrina.
In una padella gli spinaci surgelati e cuocerli per circa 15 minuti o fino a che non si saranno ben appassiti e l’acqua consumata. Al termine lasciar intiepire e tritarli con un coltello.
Nella stessa padella mettere la cipolla tritata, il burro, un cucchiaio di olio, gli spinaci tritati; salare e cuocere per circa 8 minuti.
Nella terrina contenente il pane, unire, gli spinaci, le uova, il sale, il pepe, una grattugiata di noce moscata e il parmigiano grattugiato.
Aggiungere la farina fino a che il composto raggiunge una certa consistenza, né troppo dura, né troppo molle. Inumidirsi le mani e formare delle palle.
Cuocerle in abbondante acqua salata per 15-20 minuti e scolarle con una schiumarola.
Servirle in singoli piatti, aperte in due con una forchetta, e il sugo di orata.

DSC_0316

 

Print Friendly, PDF & Email
Precedente Spezzatino di pesce spada al radicchio, rucola e pinoli Successivo Patate all'origano fritte al forno

18 commenti su “Canederli di spinaci al sugo di orata

  1. Canederliiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii svengo 🙂 sono passati solo tre mesi dall’ultima vacanza in trentino…ho già riprenotato x natale!! 🙂 non posso star lontana da lì troppo tempo 🙂 Troppo buoni con questo condimento! Davvero originale! Un bacione tesorino!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.