Quinoa con peperoni, pomodori secchi ed erbe aromatiche

E con l’arrivo ufficiale della primavera, sono tornata anch’io. Ho fatto un po’ di assenza dal blog, lo ammetto, causa lavoro, (quello vero) e impegni vari era da tanto che non pubblicavo ricette (che invece promettevo di fare in Istagram) cari/care mie vi ho illusa! Sorry!

C’è anche da dire che con l’arrivo del bel tempo io non riesco a stare in casa, davanti al pc oltretutto (già che ci sto ore per lavoro, quando posso evito!) sono un po’ come le lucertole che al primo raggio di sole escono dai loro nascondigli per prenderselo tutto, e anch’io faccio così, quando non sono in ufficio sto fuori e rientro in casa solo al tramonto.Poi c’è stata Pasqua e quest’anno ci siamo presi qualche giorni di relax con la family, per cui niente ore passate in cucina a preparare il pranzo di Pasqua e di Pasquetta, ma via in giro a scoprire nuovi luoghi e far nuove esperienze con la nostra piccola peste.

Ed infine, diciamola tutta, io non sono la foodblogger che scrive ricette e stop, (della serie che vi pubblica tutto quello mangiato dalla colazione alla cena ogni santo giorno, e non me le vogliano le “colleghe”) ma dietro ogni mia articolo mi piace mettere un pezzo di me, una storia, una riflessione di quel giorno, per “regalarmi” e “regalarvi” qualcosa in più della classica ricetta. Per cui oggi spinta dalla voglia di scrivere, condivido con voi una ricetta di un pranzo veloce in stile primavere che ho realizzato ieri mattina per il nostro primo ( di tanti) pic-nic all’aria aperta.

QUINOA CON PEPERONI,POMODORINI SECCHI ED ERBE AROMATICHE

Ingredienti:

  • 200 gr di quinoa
  • ½ peperone giallo
  • ½ peperone rosso
  • 5/6 pomodorini secchi
  • Basilico, timo, menta (le erbe che preferite)
  • Olio evo

 

Mettere a cuocere la quinoa avendola prima sciacquata con cura (processo da fare per tutti i cereali prima di cuocerli) per circa 15 minuti; nel frattempo in una padella antiaderente, aggiungere un filo d’olio e cuocere, lasciandoli leggermente croccanti, il mezzo peperone giallo e il mezzo (tagliati a dadini), aggiungere le erbe aromatiche di vostro piacimento (io ho aggiunto basilico e timo) e i pomodorini secchi tritati.

Una volta che la quinoa è cotta, scolarla bene e aggiungerla nella padella assieme ai peperoni per farla insaporire bene, poi servire o mettere in un contenitori ermetico per portarla al vostro pic-nic! Noi per fare un pranzetto leggero, ci siamo fatti una bella scodella di questa quinoa e a seguire della macedonia fresca (anche se a dire il vero qualcuno si è allungato anche al chiosco di piadina…..)


Curiosità:

La quinoa non è una graminacea e non contiene glutine, è quindi un alimento adatto ai celiaci È molto ricca di proteine, carboidrati e fibra alimentare.(utile per il corretto transito intestinale)e nella sua composizione sono presenti due aminoacidi essenziali molto importanti per il buon funzionamento dell’organismo: lisina e metionina. Quest’ultimo aiuta il metabolismo dell’insulina. Contiene, infine, una buona quota di minerali e vitamine, in particolare magnesio, vitamina C e vitamina E.

 

VEGAN-VEGETARIANO-RAW , ,

Informazioni su balaumoulin

Bal au Moulin (de la Galette) è un bellissimo quadro di Renoir, un quadro che mi ricorda la mia infanzia, quando passavo i pomeriggi in salotto a studiare e avevo questo quadro sopra le mie spalle con tutti i suoi personaggi che mi guardavano ed io mi soffermavano a guardare loro, tentando di scorgere ogni giorno un particolare diverso. Per cui ho scelto questo nome perché mi ricorda casa, mi ricorda gli affetti, le tradizioni, mi ricorda quando da bambina stavo in cucina con la mia mamma, e la osservavo fare la sfoglia con tanta passione e amore che solo le donne di un tempo sapevo metterci. E forse osservando lei che è nata in me questa passione per la cucina, per (come dico io) "mettere le mani in pasta", oppure era già fondata in me dalla nascita e piano piano sta emergendo, perché le passioni non vanno tappate, hanno bisogno di sgorgare; l'essere umano ha bisogno di essere gratificato facendo quello che gli piace, che sia per pure passione o (per i più fortunati) che sia per lavoro. Al momento la mia è pura passione, ma in fondo come tutti, vorrei che potesse divenire anche un lavoro, perché in fondo io alla favole ci credo ancora. Ama, vivi, cucina.

Precedente Crostone di Palamita e Avocado Successivo Torta Kinder e Cocco