Ricetta della pizza classica

Vi voglio  regalare la mia ricetta del cuore: quella per fare la pizza

(in realtà me l’ha data un mio carissimo amico che lavora in un forno, ed io l’ho fatta mia apportando alcuni aggiustamenti

  • Preparazione: 20 Minuti
  • Cottura: 30 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 6
  • Costo: Molto economico

Ingredienti

  • Farina 0 1 kg
  • Sale 0,20 kg
  • Lievito di birra 0,25 kg
  • Acqua 350 ml
  • Olio extravergine d'oliva 0,60 kg

Preparazione

  1. Versare la farina sulla spianatoia e formare la classica fontana per poter inserire al centro gli ingredienti.

    In una parte di acqua tiepida versare il lievito e mescolare per farlo sciogliere. Versare anche il sale e l’olio (anche se non si scioglie io preferisco metterlo insieme all’acqua in modo da tenere insieme tutti gli ingredienti liquidi e versarli insieme sulla farina.

    Versare al centro della fontana e iniziare a farci cadere dentro la farina con una forchetta finché non si potrà iniziare a lavorare con le mani Regolarvi sull’aggiunta dell’acqua a seconda di quanto assorbe la farina.

    Continuare a lavorare finché non avrete ottenuto un impasto liscio, formare un panetto e metterlo all’interno di una ciotola capiente considerando la sua lievitazione. Coprire con la pellicola trasparente e poi con un canovaccio. (la mia mamma è solita coprirlo anche con una copertina di pile, io metto quella che usavo per la carrozzina quando il mio bimbo era piccino) e mettere in luogo asciutto a riposare. Io lo metto nel forno e lascio lievitare per un giorno affinché l’impasto diventi il più digeribile possibile.

    Lievitato per un giorno prima di cuocerla la lascio riposare un altro paio d’ore stesa nella teglia, bucherellata con una forchetta la superficie.

    Per la farcitura: generalmente io metto prima un filo d’olio che spargo su tutta la superficie della pizza, poi metto la passata di pomodoro (fatta in casa dalla mia mamma) e inforno, a circa metà cottura tiro fuori la pizza del forno e la farcisco con la mozzarella o con gli altri ingredienti che desidero (che trovo in frigor quel giorno, alla fine far la pizza è un ottimo modo per svuotare il frigorifero!); in questo modo faccio asciugare l’acqua in eccesso della salsa per evitare che mischiandosi a quella della mozzarella renda poi troppo bagnata la pizza e rende difficile la cottura.

    La mozzarella usa quella fresca del banco salumi(non il panetto specifico per la pizza)prima di usarla la lavoro sotto l’acqua fresca e la strizzo per eliminare liquidi in eccesso.

    Volendo si può usare insieme alla farina 0 una parte di integrale (io faccio metà farina normale e metà farina integrale) .

    Buona pizzata a tutti!

Note

/ 5
Grazie per aver votato!
A TUTTA PIZZA

Informazioni su balaumoulin

Bal au Moulin (de la Galette) è un bellissimo quadro di Renoir, un quadro che mi ricorda la mia infanzia, quando passavo i pomeriggi in salotto a studiare e avevo questo quadro sopra le mie spalle con tutti i suoi personaggi che mi guardavano ed io mi soffermavano a guardare loro, tentando di scorgere ogni giorno un particolare diverso. Per cui ho scelto questo nome perché mi ricorda casa, mi ricorda gli affetti, le tradizioni, mi ricorda quando da bambina stavo in cucina con la mia mamma, e la osservavo fare la sfoglia con tanta passione e amore che solo le donne di un tempo sapevo metterci. E forse osservando lei che è nata in me questa passione per la cucina, per (come dico io) "mettere le mani in pasta", oppure era già fondata in me dalla nascita e piano piano sta emergendo, perché le passioni non vanno tappate, hanno bisogno di sgorgare; l'essere umano ha bisogno di essere gratificato facendo quello che gli piace, che sia per pure passione o (per i più fortunati) che sia per lavoro. Al momento la mia è pura passione, ma in fondo come tutti, vorrei che potesse divenire anche un lavoro, perché in fondo io alla favole ci credo ancora. Ama, vivi, cucina.

Precedente Profumo di Provenza, profumo di lavanda Successivo L'amore per il cibo, l'amore nel cibo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.