Crea sito
0 In Ricette/ Ricette base

Pasta sfoglia con uovo: come prepararla in casa

pasta sfoglia home made

La pasta foglia con uovo: una preparazione sfiziosa e gustosa per antipasti e aperitivi perfetti per qualsiasi occasione.

La pasta sfoglia è una delle ricette basi della cucina italiana, una di quelle cose che abbiamo sempre timore di fare in casa perché è considerata una ricetta lunga e difficile. In realtà non è così e siamo sicure che anche voi cambierete idea dopo aver letto come l’abbiamo preparata. Per preparare la pasta sfoglia si parte dal “pastello”, un impasto che di norma viene fatto con acqua e farina, che in questa versione arricchiremo con uovo, ottenendo così un impasto più elastico. Il passaggio successivo sarà stendere il panetto, inserire il burro e fare le cosiddette pieghe, indispensabili per garantire una buona sfogliatura. Si può preparare in anticipo, dividere in panetti più piccoli e congelare per poi utilizzarli al momento opportuno.

La ricetta della pasta sfoglia con uovo del Maestro pasticcere Piero De Florio è una garanzia anche per chi non è pratico. La cosa importante è essere pazienti e rispettare i tempi di riposo tra una piega e l’altra e vedrete che alla fine vi divertirete e la soddisfazione sarà enorme.

Per noi questa è stata la primissima volta e come potete vedere dai risultati la pasta sfoglia non è venuta affatto male.

Ingredienti per circa 1,2 kg di impasto

Per il pastello:

350 g di farina forte (W300)

162 g di acqua

7 g di sale

25 g di uovo

Per il panetto:

150 g di farina forte (W270)

500 g di burro a 18°

Procedimento

Preparare il pastello:

Versare in una planetaria tutti gli ingredienti ed iniziare ad impastare con il gancio a uncino fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo.

Finire di impastare velocemente a mano e creare un panetto dalla forma rettangolare, sarà più facile poi stendere la sfoglia con il mattarello. Coprire bene con la pellicola e riporre in frigo per una nottata.

Preparare subito dopo il panetto:

Versare in planetaria il burro a pezzetti con la farina. Impastare con il gancio a foglia fino ad ottenere un composto omogeneo, prelevarlo con l’aiuto di un tarocco e posizionarlo tra due fogli di carta forno, dare una forma rettangolare spessa circa mezzo cm. Chiudere e riporre anche esso in frigo.

Incasso:

Il giorno seguente, prendere il pastello e posizionarlo su un piano leggermente infarinato.

Stendere il pastello raggiungendo uno spessore di circa 1 cm ottenendo un rettangolo con il lato più piccolo uguale al panetto e l’altro grande il doppio (deve cioè “incassare” perfettamente il panetto).

Posizionare il panetto al centro e ripiegare i lembi laterali su di esso facendoli combaciare perfettamente senza sovrapporli.

Con un mattarello esercitare delle pressioni, allungando e allargando leggermente il rettangolo così formato.

Stendere l’impasto con il mattarello sempre nel verso della lunghezza (seguendo cioè la linea dei lembi combaciati) fino ad arrivare ad 1 cm circa di spessore.

Prima piega a 4:

Una volta allungata la sfoglia, (per questioni di spazio noi l’abbiamo girata di 90 gradi)

1) Piegare un lembo verso l’interno arrivando fino a circa 1/3 della lunghezza.

2) Sollevare anche l’altro lato e chiudere verso il centro facendo combaciare i lembi.

3) Piegare ulteriormente come per chiudere un libro.

Schiacciare leggermente con il mattarello per far aderire bene gli strati ed avvolgere il panetto ottenuto nella pellicola trasparente o mettere in un sacchetto per alimenti e riporre in frigo per circa 20-25 minuti.

Seconda piega a 4:

Riprendere il panetto, appoggiarlo davanti a voi sul piano leggermente infarinato facendo attenzione che il lato chiuso sia posizionato alla nostra destra o a sinistra, come indicato nella foto. Cominciare a schiacciarlo con il mattarello, stendere poi sempre rispettando questo verso, fino a raggiungere lo spessore di circa 1 cm.

Ripetere quindi i 3 passaggi per la piega fatti in precedenza.

Chiudere a libro terminando la seconda piega, schiacciare leggermente con il mattarello per far aderire gli strati sovrapposti e riporre di nuovo in frigo per altri 25 minuti circa, sempre avvolto da pellicola o in un sacchetto per alimenti.

Terza e ultima piega a 4:

Procedere come prima e riporre di nuovo in frigo.

trascorso il tempo di riposo la pasta sfoglia è pronta per essere utilizzata oppure per conservarla in freezer/congelatore fino a 2 mesi.

Pasta sfoglia fatta in casa
Pasta sfoglia con uovo: come prepararla in casa

Nessun Commento

Lascia un Commento