Crea sito

Tagliolini al ragù di pesce

Tagliolini al ragù di pesce

Tagliolini al ragù di pesce. Una gioia per gli occhi e per il palato

.Gustosissimo ed eclettico, questo ragu’ di pesce

potrai utilizzarlo anche per fare un ottimo risotto

o condirvi altri tipi di pasta. e perche’ no, anche una bella lasagna.

                      Tagliolini al ragù di pesce

                     ingredienti per 3 persone

  • 250 g di tagliolini (peso indicativo)

                             Per il ragù

  •  10  gamberoni rossi    –  
  • 10 seppioline (misura media )
  •  20 cozze   –  
  • 20 vongole
  • 100 g di filetti di  GALLINELLA  (puliti e spinati )
  •  2 code di rospo  –  
  • 8  cucchiai di olio EVO
  • 1 spicchio di aglio –  
  • mezza cipolla piccola
  • mezza  costina di sedano
  •  1 carota piccola
  • 10 pomodorini pachino   
  • prezzemolo
  • mezzo bicchiere di vino bianco  
  •  brodo di pesce
  • sale – pepe – peperoncino

               PER IL BRODO DI PESCE  (facoltativo)

Tutti gli scarti  dei molluschi e dei crostacei  che avrete ricavato

dalla pulizia del pesce  (teste, carapace )

  • 1 costina di sedano  – 1 carota
  • mezzo spicchio di aglio – 1 patata piccola
  • 50 g di porro  –   4 cucchiai di vino bianco
  • 4 cucchiai di olio evo  3 pomodorini pachino
  • 1 lt di acqua 

Puoi utilizzare anche il brodo di pesce granulare o dadi 

                                       Procedimento 

  • batti leggermente le vongole  sul tavolo una alla volta.

Questo ti servira’ per constatare se ve ne sono alcune piene di sabbia.

Togli tutte quelle che hanno il guscio rotto e sono aperte e buttale.

  • Metti a spurgare le restanti   per un 3/4 ore in acqua fredda

e sale (cambia l’acqua almeno un paio di volte). I molluschi

devono essere  coperti a filo  dal liquido.. Ponile in un contenitore

non troppo alto e ben stese.

Per ogni litro di acqua fredda circa 35 g di sale grosso.

  • Ponile in frigo se la temperatura esterna e’ alta, altrimenti se 

fa freddo e siamo in inverno anche sul balcone o fuori vanno piu’ che bene.

 

  • Pulisci  i gamberoni eliminando sia la testa che il carapace e

metti gli scarti a parte che ti serviranno per fare il brodo

  • Fai una piccola incisione sulla parte alta del crostaceo ed elimina

il filetto nero  che vedi  in foto.

Basta sollevarlo con un coltellino e viene via facilmente foto gamberi ok

 

  • Togli la pelle alla coda di rospo  e lava le seppioline.

 

  • Per pulire la gallinella chiedete al vostro rivenditore.

Se invece volete farlo da soli, eliminate la  testa e

tutte le lische, aiutandovi per queste ultime anche con

una pinzetta come quelle per le sopracciglia.

Ora il pesce e’ pronto per essere cotto

                 Preparazione del brodo (fumetto di pesce)

  • Metti in un tegame l’olio e fai appassire il porro, aggiungi

la patata tagliata a cubetti, l’aglio, il sedano, la carota,

i pomodorini,  tutti gli scarti dei crostacei e della gallinella .

  • Fai andare a fuoco vivace per pochi minuti rimestando

e  schiacciando gli ingredienti. Metti il vino bianco e fai sfumare.

  • Copri con l’acqua il tutto e lascia cuocere a fiamma dolce

per circa un’ora. Alla fine se e’ necessario metti un po’ di sale.

  • Passa  il fumetto  in un colino per eliminare tutti gli scarti.

Ora non ti resta che far il  Ragù

tagliolini al ragù di pesce

  • In una casseruola poni l’olio con il classico battuto di sedano,  carote e cipolle

e l’aglio intero (che poi toglierai) . Falli insaporire e aggiungi  le seppioline  tagliate a rondelle .

  • Fai cuocere a fiamma vivace  per un paio di minuti e bagna con il vino bianco

e lascialo evaporare.  Metti poi i pomodorini il pepe e il peperoncino (facoltativo ).

Copri e fai cuocere a fiamma dolce per circa 10 minuti.

  • Taglia a pezzetti piccoli la coda di rospo e i gamberi e aggiungili al sughetto

( lascia  qualche gambero  intero per decorare il piatto )

  • Fai  cuocere per altri 10 minuti bagnando con  del fumetto se e’

necessario  e poi unisci i  filetti  interi di gallinella (accertati prima che

le seppioline siano morbide)

  • Continua la cottura   a fuoco basso, sempre incoperchiato

per altri 10 minuti al massimo, senza rimestare per non farli rompere.

Togli i filetti  e mettili in un piatto coperti.

  • Pulisci  poi le cozze, raschiando i residui che ci sono sul guscio ed

elimina  il filetto  che fuoriesce  ( si chiama bisso o barbetta),

utilizzando le mani, tirandolo dal basso verso l’alto.

  • Lava sia le  cozze che le vongole sotto l’acqua corrente sempre fredda
  • In un’altra padella, poni 5 cucchiai di olio  con uno spicchio di aglio.

Appena l’olio sara’ bollente unisci i molluschi e copri subito. Fai cuocere

a fiamma vivace. Controlla quali si sono aperti e toglili appoggiandoli

in una terrina. Fai cosi’ finche’ non si saranno aperti tutti..

Non devono cuocere troppo altrimenti sia visivamente che al palato

saranno poco appetibili.

  • Sgusciali e lasciali nella loro liquido di cottura che avrai in

precedenza filtrato in un colino, togliendo anche l’aglio.

Non salare il ragu’ perche’ gia’ i mitili sono saporiti e anche il brodo.

Magari prima di farlo, assaggia e poi ti regoli.

  •  Porta ad ebollizione abbondante acqua a cui avrai unito

il fumetto di pesce. Tuffaci i tagliolini e toglili al dente

  • Fai terminare loro  la cottura nel ragu’,  aggiungendo un po’

alla volta il liquido  dei mitili e del fumetto  (risottare) ed in fine

anche i molluschi.

  • In un  bel piatto da portata “ovale”, poni  i tagliolini,

aggiungi ancora un po’ di ragu’, i filetti di gallinella  e del prezzemolo

tritato fresco e decora a piacere.

                                                          CONSIGLI UTILi

Al ragu’ puoi  unire anche altri tipi di crostacei per arricchire

ancora di piu’ il piatto.

I granchi non si trovano facilmente ma sono l’ideale per  rendere

il ragù ancora più buono.

Se utilizzi tutto pesce fresco e non surgelato, solo in questo caso, puoi

mettere il ragu’ nel frizer  e consumarlo  quando ti serve.

                                                 Glossario 

Risottare—-  Terminare la cottura della pasta con il suo condimento  

in padella, aggiungendo  acqua  o brodo di cottura  un po’ per volta.

Tecnica usata appunto per cuocere il risotto

Per visitare la mia pagina clicca QUI

 

3 Risposte a “Tagliolini al ragù di pesce”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.