PITTULE DELLA BEFANA

PITTULE DELLA BEFANA SU PIATTI CON IL COTTO
PITTULE DELLA BEFANA

Eccoci arrivati alla fine delle feste natalizie e, nonostante a casa ci siano ancora  le leccornie preparate per Natale, stasera, a richiesta ho preparato altre “pittule“per la giornata dell’Epifania, per chiudere in bellezza le feste!
Posto ora la mia ricetta che mi é stata richiesta da più persone e poi spedirò questo post per il  contest del Molino Chiavazza per La tradizione del Natale. Ed é questo il periodo in cui le pittule non possono mancare  nelle tavole delle famiglie salentine. Non esiste ricorrenza paesana dove non ci siano le pittule, fritte direttamente nelle piazze dove il profumo che si spande é richiamo per tanta gente.

Ecco quindi la mia ricetta:

Pittule della Befana

Ingredienti:

farina g 350 circa di cui

250 g farina 00 del Molino Chiavazza
50 g farina 0 Manitoba del Molino Chiavazza
50 g semola di grano duro

Acqua 300 g circa
Lievito di birra 12 g circa
1 pezzetto di lievito madre (facoltativo)
1 cucchiaino di miele
1 cucchiaino di sale
2 cucchiaini di olio
1 cucchiaino di strutto (facoltativo)

Olio di semi d’arachide per friggere
Cotto o sapa per addolcirle

In una capace ciotola alta sciogliere i lieviti in poca acqua a temperatura ambiente, aggiungere la rimanente acqua, parte della farina e incominciare ad impastare.
Aggiungere il miele, il sale, l’olio e lo strutto. L’impasto dovrà risultare molto morbido. Se occorre aggiungere altra acqua. Lavoratelo molto energicamente sollevandolo con la mano dal basso verso l’alto. Potete impastare con una planetaria se l’avete usando il gancio.
Coprire l’impasto con carta pellicola più uno strofinaccio e metterlo vicino ad una fonte di calore per meglio lievitare. Io lo copro anche con uno scialle di lana per raccogliere meglio il calore.
L’impasto dovrà raddoppiare. Scaldare l’olio ad una temperatura di 170 gradi circa (non troppo forte altrimenti si bruciano esternamente ma dentro rimangono crude) e friggere le pittule aiutandosi con due cucchiai.
Servirle accompagnate da una sapa di mosto o dal “cotto” di mosto di uva, come si usa nel Salento.

Qui sotto un collage di foto della preparazione

PITTULE DELLA BEFANA collage foto preparazione
PITTULE DELLA BEFANA

Aggiungo una nota per farvi vedere il regalo che mi ha portato la Befana!!!, un’amica cara che, sapendo che a mio marito piacciono le sue polpette,me ne ha portato un recipiente colmo!

Buona Befana a tutti

Precedente CAPODANNO 2012 Successivo Puglia in tavola PANELLE DI PUREA DI FAVE

0 commenti su “PITTULE DELLA BEFANA

  1. Buoneeeeeeeeeeeeee io non le ho ancora fatto quest'anno mah ormai è passato il tempo sarà per la prossima!

  2. Ciao io le conosco molto bene visto le miei origini Pugliesi…i miei spesso le fanno e sono buonissime sia salate che con lo zucchero…Ciao Buon Anno Claudia

  3. Ciao Azzurra quante cose golose e buone sul tuo blog mi aggiungo ai tuoi sotenitori e ti seguiro' con piacere, se ti va passa a trovarmi anche tu!!!A presto e buon anno!!!

  4. Adoro le polpetteeeee!!! Che splendido regalo!! E che regalo la ricetta delle pittule! Grazieee, e… buona Befana!!! :)))

  5. grazie amiche e amici cari dei vostri apprezzamenti. A chi ancora non conosce le "pittule" consiglio di fare una prova: neanche io le conoscevo!!! ma ora non riesco più a farne a meno. Ross: te piaceressero queste polpette eh?A tutti tutti ancora un Buon Anno

  6. Ciao Azzurra scopro adesso il tuo blog e mi unisco con molto piacere ai tuoi lettori 🙂 il tuo blog sà di buono e ricette genuine complimenti 🙂

  7. con i fritti x un po' ci devo andare piano!!! il mio fegato inizia a lamentarsi e cosi'…gia' so' che nn ce la faro' tanto a lungo ehehehe ottima ricetta e complimenti x l'amica ^-^ buona domenica cara!

  8. Non conoscevo queta ricetta, è davvero golosa e sfiziosa. Mi fa proprio l'idea che questi dolcetti siano uno tra l'altro 🙂 Piacere di conoscerti, buona settimana e a presto

  9. ma questo è un vero e proprio attentato alla mia linea… io solo a guardare le tue pittule ingrasso……bacini la stefy

  10. eccomi con molto piacere visito il tuo blog, mi piace molto complimenti e questa ricettina è deliziosa, mi sono unita tra i tuoi sostenitori, così non perdo più le tue ricette

  11. Ciao Azzurra, ti rispondo anche qui alla domanda sui cantucci 🙂 Ho trovato questa ricetta di cantucci con solo albumi ma sinceramente non saprei, non sono molto convinta. Ho paura che perdano in croccantezza e risultino un po’ “gommosetti” senza tuorli. Considera che in fondo sono solo due uova e vengono un bel po’ di biscotti. Comunque, se dovessi provare la versione senza tuorli fammi sapere ^_^ Baci, buona giornata

  12. Sono di nuovo qua! Mi spiace per il link che non funziona. Provo a copia-incollartelo cosìhttp://cosacucino.style.it/stampa-ricetta.php/id_piatto/inv452a43280b536/stampa.htmlCiao cioa, buona serata

  13. adoro girovagare per blog proprio perchè girando girando si trovano sorprese come queste!io le pittule nn lo conscevo 🙂

  14. Santo fumento! che bonta'!!!!!!!!! Azzurrina mia mi hai preso proprio per la gola. In bocca al lupo per il contest. Baciuzzi e Felice anno nuovo

  15. Anonimo il said:

    molto invitanti le pittule, puoi continuare a farle anche se le feste sono passate, perchè il fritto fa molto carnevale. brava come al solito.io amo le polpette sempre, la ricetta della tua amica è segreta o si può diffondere?bacionikatia

  16. La mia bella anonima viene stuzzicata dalle polpette! Vedrò di far avere la ricetta, per meglio dire il suo tocco personale. Bacioni katiaAngela,che piacere! Dai manda giù con un bel goccettino! Crepi il lupo Bacioni e Buon Anno

  17. Azzurra carissima, eccomi qui! Scusa se non sono più passata a trovarti, gli ultimi due mesi, per vari motivi, sono stati per me piuttosto turbolenti! Mi sono letteralmente innamorata delle tue pittule!!! Non le conoscevo, nemmeno mia madre che è salentina le ha mai sentite nominare, proveremo a farle di sicuro! Un bacione cara, a presto e continua così!!! :*

  18. Quando si dici che il mondo è piccolo, in questo caso è vero…anche nel mio paese abbiamo un impasto simile per fare "PITTULIZZI":)…vedi, anche il nome è simile! Sonno ottimi..da provare anche le tue pittule!!! … Ciao, alla prossima!