PISELLI IN UMIDO

PISELLI IN COCOTTE
PISELLI IN UMIDO

Si chiamano piselli primavera, ma questi piselli la primavera non la stanno portando, visto che proprio in questi giorni è ritornato l’inverno vero e proprio.

PISELLI IN COCOTTE
PISELLI IN UMIDO

Tuttavia i piselli sono arrivati e ce li cuciniamo come più ci piace. Io adoro i piselli in umido, una ricetta semplicissima, saporita e facile da prepararsi.

PISELLI IN COCOTTE
PISELLI IN UMIDO

L’importante è che la materia prima sia buona e di solito i piselli in questa stagione sono dolci, tanto che mentre si sbucciano parecchi finiscono prima in bocca che in tegame!

PISELLI IN COCOTTE
PISELLI IN UMIDO

Le quantità e gli ingredienti per la ricetta sono indicativi perchè variano a seconda dei gusti; io li cucino come ho imparato a fare nella famiglia adottata in Salento, praticamente come li faceva mia suocera.

La ricetta

PISELLI IN UMIDO

Ingredienti

piselli gr 500 circa

un cipollotto fresco (“sponzale” nel Salento)

olio EVO qb

pepe in grani qb

alloro foglie un paio

sale qb

Sgranare i piselli e lavarli. In un tegame alto mettere a scaldare 2 o 3 cucchiai di olio extravergine di oliva assieme ad un cipollotto. Quando l’olio è abbastanza caldo gettare i piselli tutti in una volta. Farli saltare per qualche minuto, dopodichè aggiungere dell’acqua calda fino a coprirli. Aggiungere il sale, il pepe in grani e un paio di foglie di alloro. Coprire il tutto e portare a cottura, controllando che rimangano “umidi”, con un bel sughetto per intingerci il pane.

PISELLI IN COCOTTE SU TAGLIERE E STROFINACCIO
PISELLI IN UMIDO 

 

Precedente STRUDEL DI PASTA SFOGLIA Successivo CARCIOFI RIPIENI

3 commenti su “PISELLI IN UMIDO

  1. Ciao Antonietta,e si hai proprio ragione da noi questi piselli si cucinano così,ma come hai detto tu sono più quelli che finiscono in bocca che quelli nella pentola,perchè sono così teneri che è un piacere mangiarli così. A me e mio marito i piselli piacciono tanto,prima anche ai bimbi,ora me li hanno lasciati e così non sai mai cosa cucinarli. Un abbraccio Antonietta e complimenti per le foto e per il racconto ❤ ❤

I commenti sono chiusi.