Crea sito

Uovo al tegamino cotto senza olio

Uovo al tegamino cotto senza olio

L’uovo al tegamino è detto anche uovo all’occhio di bue o uovo fritto.

A casa mia il fritto è vietato quindi mi sono ingegnata preparando l’uovo al tegamino cotto senza olio con utilizzo di carta forno.

D’altra parte mia madre sottolinea spesso come quando vivevo in casa con lei e mio padre non ho mai neanche fritto un uovo… ebbene, continuo a non farlo!

L’uovo è un alimento dal valore nutrizionale elevato.

Un uovo di gallina pesa mediamente 50 g.

Noi lo consumiamo non più di una volta a settimana.

Considera un uovo a persona, talvolta ne utilizzo due perché di pezzatura piccola.

Ti sarà utile sapere che lavare le uova le priva della loro pellicola protettiva rendendone il guscio, poroso, più facilmente attaccabile dai batteri.

Quindi, se il guscio è sporco puoi pulirlo a secco [ad esempio con un foglio di carta assorbente da cucina] prima della conservazione e, solo al momento dell’utilizzo, puoi pulirlo con un foglio di carta assorbente da cucina umido.

Uovo al tegamino cotto senza olio
  • Preparazione: 5 Minuti
  • Cottura: 10 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 1 uovo
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • 1 Uovo
  • 1 pizzico Sale
  • 1 pizzico Pepe misto in grani (con macinino)
  • 1 filo Olio extravergine d'oliva (a crudo)

Preparazione

  1. Fodera una piccola padella antiaderente con un foglio di carta da forno bagnata e strizzata e scaldala appena.

  2. Rompi l’uovo.

  3. Versalo in padella, all’interno della carta forno, facendo scivolare prima l’albume e poi il tuorlo al centro.

  4. Lascia cuocere con un coperchio per 8-10 minuti finché l’albume è coagulato e dorato ai bordi e secondo la consistenza del tuorlo desiderata.

  5. Preleva l’uovo dalla padella insieme alla carta forno e trasferiscilo nel piatto quindi rimuovi la carta forno.

  6. Aggiungi un pizzico di sale.

  7. Macina il pepe.

  8. Aggiungi un filo di olio a crudo.

  9. Il tuo uovo al tegamino cotto senza olio è pronto.

    Buon appetito!

Note

Ricorda:

  • inizia il pasto con un’abbondante porzione di verdura [cruda o cotta] e con la frutta se è presente nel tuo schema alimentare;
  • inverti l’ordine dei piatti quindi consuma il contorno e il secondo poi il primo;
  • completa il pasto con carboidrati preferibilmente integrali.
5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da azuccherozero

Mi chiamo Francesca e la mia mission è: prevenire o tardare l’insorgenza del diabete attraverso un’alimentazione corretta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.