Torta delle Feste al cioccolato fondente senza burro latte e uova

Torta delle feste al cioccolato fondente senza burro latte e uova

La torta delle Feste al cioccolato fondente senza burro latte e uova è soffice, golosa e cioccolatosa… sentirai che profumo!

E’ un’alternativa facile e veloce ai grande lievitati [panettone o colomba] ed è perfetta come base per torta di compleanno e non, da farcire secondo gusto.

L’idea è quella di servire un dolce adatto più o meno a tutti coloro che siedono a tavola.

L’impasto è a base di farina di tritordeum e farina di farro quindi non integrale [scelta voluta, per un risultato soffice: ricordiamo che in caso di iperglicemia, prediabete e diabete di tipo 2 la stiamo consumando come sgarro probabilmente in un giorno di festa e in alternativa a dolci molto ben più ricchi di zuccheri e grassi].

E’ un impasto al quale l’assaggiatore ufficiale ha avuto una buona rispondenza glicemica [naturalmente questa è personale e va testata su se stessi].

E’ senza zucchero ma ricca di cioccolato fondente*.

* ho acquistato il cuore di cioccolato fondente a sostegno della ricerca sulle malattie genetiche rare di Fondazione Telethon fatto di cioccolato fondente al 50% quindi con un contenuto di zucchero più elevato del cioccolato extra fondente che utilizzo di solito, questo ha reso la mia torta più dolce o comunque più dolce del dolce al quale siamo abituati.

Ho utilizzato uno stampo usa e getta [di quelli per i grandi lievitati].

  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura45 Minuti
  • Metodo di cotturaForno elettrico
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 150 gfarina di tritordeum
  • 150 gfarina di farro
  • 1 bustinalievito in polvere per dolci (16 g)
  • 125 ggocce di cioccolato (fondente o extrafondente)
  • 360 mlacqua
  • 60 mlolio di semi di girasole
  • q.b.cioccolato (fondente o extrafondente)

Strumenti

  • Stampo usa e getta per grandi lievitati

Preparazione

  1. Versa in una ciotola i seguenti ingredienti setacciati [aggiungi anche la parte che non attraversa il colino]:

    • farina di tritordeum;

    • farina di farro;

    • lievito in polvere per dolci;

    • gocce di cioccolato;

    e amalgama con una spatola in silicone.

  2. Versa in un bicchiere graduato:

    • acqua;

    • olio;

    ed emulsiona velocemente i due liquidi.

  3. Trasferisci i liquidi nella ciotola con gli ingredienti secchi e miscela con una frusta o con una spatola in silicone fino ad ottenere un impasto omogeneo e senza grumi.

  4. Prepara uno stampo stampo usa e getta [di quelli per i grandi lievitati] e rivesti la base forellata con un foglio di carta forno ritagliato su misura per evitare la fuoriuscita dell’impasto.

    Versa l’impasto all’interno dello stampo.

  5. Riscalda brevemente il forno.

  6. Nel frattempo rompi del cioccolato di spessore sottile [tipo quello delle uova di cioccolato] a pezzi e tienilo da parte per glassare la torta.

  7. Inforna a 180° C per 5 minuti in forno ventilato quindi abbassa la temperatura a 165° C e lascia cuocere per altri 20 minuti.

    Estrai la torta dal forno e distribuisci il cioccolato a pezzi sulla superficie.

    Lascia cuocere per altri 5 minuti durante i quali il cioccolato si scioglierà.

    Estrai la torta dal forno e con un coltello o con un cucchiaino spalma il cioccolato a mo di glassa.

    Lascia cuocere per altri 15 minuti.

    Temperature e tempi possono variare da forno a forno e in base alle dimensioni e alla forma dello stampo utilizzato.

    Inoltre, in base all’altezza e all’ampiezza del forno potrebbe essere necessario abbassare o alzare lo stampo all’interno del forno.

    Per sicurezza esegui la prova dello stecchino.

  8. Spegni il forno e lascia riposare la torta qualche minuto prima di estrarla.

    Per staccarla dallo stampo ripassa i bordi con un coltello.

  9. La tua torta delle Feste al cioccolato fondente senza burro latte e uova è pronta.

    Buon appetito!

  10. Se senti la necessità di sgarrare fallo ma con intelligenza, e ricorda che deve trattarsi di un’eccezione: se, ad esempio, senti il desiderio di consumare un dolce fallo alla fine di un pasto completo, ricco di verdure e fibre, la domenica a pranzo.

Farina di tritordeum

  1. Il tritordeum è un nuovo cereale nato dall’incrocio naturale tra grano duro e orzo selvatico che sembra dare ottime rispondenze glicemiche [da testare personalmente].

    Non si trova facilmente nei supermercati così ho iniziato ad acquistarla on line, le marche più note sono Selezione Casillo e Uniqua.

    se non disponi di farina di tritordeum utilizza interamente farina di farro.

Note

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da azuccherozero

Mi chiamo Francesca e la mia mission è: prevenire o tardare l’insorgenza del diabete attraverso un’alimentazione corretta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.