Crea sito

Pasta integrale con le fave fresche

La pasta integrale con le fave fresche è una vera delizia.

Mia madre mi rammenta che da piccola non l’avrei mangiata neanche sotto tortura mentre adesso mi lecco i baffi insieme all’assaggiatore ufficiale.

Come da tradizione familiare, le fave fresche vanno “pizzicate” e stufate poi si procede con la preparazione della minestra.

Con le bucce o senza? De gustibus… a noi non dispiacciono e apportano fibra!

L’indice glicemico delle fave [IG 40] è più alto rispetto a quello degli altri legumi inoltre aumenta con la cottura; quindi, in caso di diabete le fave vanno consumate con moderazione [e sempre secondo il tuo schema alimentare].


Per quanto riguarda il tempo di preparazione, considera:

Se utilizzi le fave fresche già stufate calcola il solo tempo di cottura della pasta.


In caso di primi piatti brodosi, per evitare picchi glicemici, è opportuno cuocere la pasta separatamente per poi sciacquarla e aggiungerla al condimento brodoso preparato a parte; in questo modo l’amido rilasciato dalla pasta nell’acqua di cottura viene eliminato.

Pasta integrale con le fave fresche
  • Preparazione: Minuti
  • Cottura: Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 2 persone
  • Costo: Basso

Ingredienti

Preparazione

  1. Prepara le fave seguendo il procedimento descritto in fave fresche stufate [pizzicate] o, se le hai già pronte in freezer, scongelane una porzione.

  2. Versale in una pentola, se sono asciutte aggiungi acqua [almeno 200 ml] e portale ad ebollizione.

  3. Aggiungi un po’ di salsa di pomodoro [quantità secondo gusto], mescola e se necessario aggiusta di sale.

  4. In un’altra pentola, cuoci la pasta e scolala.

  5. In caso di primi piatti brodosi, per evitare picchi glicemici, è opportuno cuocere la pasta separatamente per poi sciacquarla e aggiungerla al condimento brodoso preparato a parte; in questo modo l’amido rilasciato dalla pasta nell’acqua di cottura viene eliminato.

  6. Versa la pasta nella pentola con le fave e amalgama.

  7. Impiatta.

  8. Aggiungi un filo di olio a crudo.

  9. La tua pasta integrale con le fave fresche è pronta.

    Buon appetito!

Note

L’abbinamento con pasta, riso o altri cereali permette di assorbire al meglio le proteine dei legumi; i cereali inseriti in questi piatti, infatti, vanno a compensare gli amminoacidi mancanti nei legumi consentendo di ottenere un pool amminoacidico completo.

Naturalmente, scegli cereali integrali.

Inizia il pasto con un’abbondante porzione di verdura [cruda o cotta] e con la frutta se è presente nel tuo schema alimentare quindi completa con pasta e fave per comporre un pasto bilanciato.

Pubblicato da azuccherozero

Mi chiamo Francesca e la mia mission è: prevenire o tardare l’insorgenza del diabete attraverso un’alimentazione corretta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.