Crea sito

Pasta integrale alla zucca fatta in casa senza uova

Pasta integrale alla zucca fatta in casa senza uova

La pasta integrale alla zucca fatta in casa senza uova è un’alternativa colorata e gustosa alla più semplice pasta integrale fatta in casa senza uova.

Ho utilizzato la semola integrale e la vellutata di zucca light [al posto dell’acqua] aromatizzata con del peperoncino rosso tritato.

Il risultato è un delizioso equilibrio tra il contrasto dolce e piccante.

Se non gradisci il peperoncino rosso puoi ometterlo e/o sostituirlo con altri aromi e/o spezie, dalla curcuma al rosmarino.

Ho ottenuto un impasto sodo di consistenza elastica facilmente lavorabile [non sono gnocchi per intenderci].

Per il formato puoi sbizzarrirti secondo tradizione e secondo gli strumenti che hai in casa [la macchina per la pasta – Nonna Papera e/o stampi vari].

Io ho ricavato dei cavati o cavatelli [in siciliano cavatieddi] che si prestano per numerosi condimenti: dalla semplice salsa di pomodoro fatta in casa fresca ad un sugo più elaborato.

Per quanto riguarda: pasta fresca e glicemia, indice glicemico e contenuto di fibre ho annotato tutti i dettagli all’interno della ricetta della pasta integrale fatta in casa senza uova.

Pasta integrale alla zucca fatta in casa senza uova
  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di riposo30 Minuti
  • Tempo di cottura5 Minuti
  • Porzioni2 persone
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • q.b.Peperoncino rosso (tritato fine)
  • 200 gSemola integrale di grano duro macinato a pietra
  • 1 pizzicoSale
  • q.b.Semola integrale di grano duro macinato a pietra

Strumenti

  • Mattarello
  • Stampo per cavati

Preparazione

  1. Pulisci la zucca e segui il procedimento descritto per preparare la vellutata di zucca light.

    Considerato che serviranno dai 100 ai 150 g di vellutata utilizza almeno 150 g di polpa per essere certa/o di averne a sufficienza.

  2. Aggiungi il peperoncino rosso tritato fine [quantità secondo gusto] e amalgama.

  3. Se non gradisci il peperoncino rosso puoi ometterlo e/o sostituirlo con altri aromi e/o spezie, dalla curcuma al rosmarino.

  4. In una ciotola, versa:

    • la semola integrale;

    • il sale;

    • 100 g di vellutata di zucca.

  5. Inizia ad impastare all’interno della ciotola.

  6. Se necessario, aggiungi altra vellutata di zucca.

    Io ho aggiunto altri 40 g per un totale di 140 g.

    La quantità richiesta varia in relazione alla consistenza più o meno liquida della vellutata.

  7. Se risulta essere troppo appiccicoso e molle, non aggiungere semola all’impasto ma distribuiscine uno strato sottile sul piano da lavoro in modo tale che l’assorba durante la lavorazione.

  8. Pasta integrale alla zucca fatta in casa senza uova

    Sposta l’impasto su un piano da lavoro e continua a lavorare fino ad ottenere un impasto sodo di consistenza elastica.

  9. Riponi il panetto all’interno di un sacchetto da freezer e lascialo riposare in frigo per mezz’ora.

  10. Fodera un vassoio con un foglio di carta forno e versaci sopra un po’ di semola.

  11. Estrai l’impasto dal frigo, versa un po’ di semola sul piano da lavoro e stendilo con un matterello ottenendo uno spessore di 0,5 cm e ricavando delle strisce della larghezza di 1-2 cm [secondo la grandezza che desideri].

  12. Taglia le strisce ottenendo dei piccoli rettangoli.

  13. Utilizza l’apposito attrezzo di legno o una forchetta per ricavare i cavati o cavatelli e spostali sul vassoio ad asciugare in attesa della cottura.

  14. La tua pasta integrale alla zucca fatta in casa senza uova è pronta.

  15. Tempo di cottura: 5 minuti.

Note

130 g di pasta fresca corrispondono a 100 g di pasta secca [Kcal 353].

La pasta fresca fatta in casa può essere conservata:

• in frigo per 24-48 ore al massimo;

• in freezer per 2-3 mesi al massimo.

Prima di riporla in freezer lasciala asciugare per un paio d’ore quindi versala su un vassoio o in una vaschetta per alimenti avendo cura di distanziarla e riponila in freezer per un paio d’ore, successivamente potrai trasferirla negli appositi sacchetti.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da azuccherozero

Mi chiamo Francesca e la mia mission è: prevenire o tardare l’insorgenza del diabete attraverso un’alimentazione corretta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.