Crea sito

Impanata integrale di tacchino [ricetta ragusana]

La ‘mpanata è un piatto della tradizione ragusana legato ai periodi pasquale e natalizio.

La ‘mpanata viene storicamente farcita con carne [agnello, pollo o tacchino] cruda condita con sale, pepe, prezzemolo e olio e cotta in forno.

Nelle zone di mare viene farcita anche con pesce [solitamente pesce palombo o seppie].

I bordi sono chiusi con un ricamo che in dialetto viene detto riefico e che riesce bene solo a mani esperte; la mia mamma è bravissima a farlo, io mi cimento ma non sono pratica come lei e a volte chiudo la mia scaccia ripiena semplicemente sigillandone i bordi come fosse un calzone.

In occasione della Pasqua, la versione più classica è quella con ripieno di carne di agnello; personalmente [per questioni di digeribilità e di gusto] l’agnello lo preferisco cucinato al forno e in versioni più semplici così la mia impanata, a Pasqua come a Natale e in altre occasioni, è farcita con carne di tacchino.

Seguendo il procedimento descritto per l’impanata integrale di tacchino [ricetta ragusana], puoi preparare la tua impanata farcendola con la carne o con il pesce che preferisci; inoltre, è ottima anche con ripieno di verdure [bieta, broccolo, carciofi, cavolfiore, melanzana, spinaci].

A Scicli [paese dell’assaggiatore ufficiale] la farcitura viene spesso arricchita da riso e/o patate; come dire: carboidrati su carboidrati, per cui consiglio di evitare.

La ‘mpanata può essere preparata con lo stesso impasto utilizzato per pane e pizza ma per una migliore riuscita dell’impresa è meglio prepararne uno ad hoc: impasto integrale per scacce ragusane.

L’impanata integrale ripiena di carne o di pesce è un piatto unico in quanto concentra le caratteristiche che contraddistinguono un pasto bilanciato in un’unica portata anche se, nell’ambito di pranzi e cene festivi, viene solitamente servita all’interno di un ricco menù.

E’ ottima anche tiepida o fredda e nei giorni a seguire [a Ragusa ci si fa persino colazione], ideale da trasportare e gustare nella tradizionale scampagnata di Pasquetta.

Per quanto riguarda il tempo di preparazione, considera:
• la lunga lievitazione dell’impasto.

Lavorazione
Qualcuno la tira anche a macchina [mia madre per esempio], personalmente amo tirare la sfoglia a mano utilizzando il matterello.

  • DifficoltàMedio
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione40 Minuti
  • Tempo di riposo1 Giorno
  • Tempo di cottura1 Ora
  • Porzioni4 impanate
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Impasto

Ripieno

  • 800 gTacchino (spellato e sgrassato)
  • 1 pizzicoSale
  • 1 pizzicoPepe misto in grani (con macinino)
  • q.b.Prezzemolo (tritato)
  • 1 filoOlio extravergine d’oliva (a crudo)

Preparazione

Impasto

  1. Prepara l’impasto seguendo il procedimento descritto per l’impasto integrale per scacce ragusane.

    500 g è riferito al peso della semola integrale.

Ripieno

  1. Taglia il tacchino spellato e sgrassato a cubetti.

  2. Versalo in una ciotola e condiscilo con sale, pepe, prezzemolo e un filo appena di olio.

  3. Amalgama.

  4. Riponi la ciotola in frigo e lascia insaporire la carne per qualche ora [anche tutta la notte].

  5. ***

    Taglia l’impasto in 4 panetti.

  6. Per ciascuna impanata integrale di tacchino:

    • stendi un panetto con il matterello ottenendo uno spessore di 0,3-0,4 cm;

    • ricava due dischi di cui uno di diametro leggermente più grande [base] e uno di diametro leggermente più piccolo [copertura], puoi utilizzare dei coppapasta o dei piatti o dei coperchi;

    • versa il ripieno sul disco più grande;

    • copri con il disco più piccolo;

    • sigilla i bordi con le dita;

    • rigira il bordino su stesso ottenendo il caratteristico rieficu;

    • con una forchetta pungi la copertura in più punti.

    * ti svelo il trucco della nonna: se hai preparato impanate con farciture diverse, pungile ricamando le iniziali del ripieno esempio T.

  7. Imposta il forno alla temperatura massima e fallo scaldare bene.

  8. Inforna:

    • a 200° C per un’ora circa in forno statico;

    • a 180° C per un’ora circa in forno ventilato;

    senza aprire il forno a meno che non noti la necessità di ruotare la teglia per cottura non uniforme e per controllare la cottura della base.

  9. * indipendentemente dal forno utilizzato, se le impanate dovessero colorarsi intensamente [per evitare che l’esterno si bruci ed essere certa/o che la carne all’interno sia cotta] trascorsi 40-50 minuti abbassa la temperatura del forno continuando la cottura fino a completare l’ora.

  10. Sforna, aspetta che siano tiepide e servi.

  11. Sono ottime anche fredde e nei giorni a seguire!

  12. La tua impanata integrale di tacchino [ricetta ragusana] è pronta.

    Buon appetito!

Note

L’impanata integrale ripiena di carne o di pesce è un piatto unico in quanto concentra le caratteristiche che contraddistinguono un pasto bilanciato in un’unica portata anche se, nell’ambito di pranzi e cene festivi, viene solitamente servita all’interno di un ricco menù.

Pubblicato da azuccherozero

Mi chiamo Francesca e la mia mission è: prevenire o tardare l’insorgenza del diabete attraverso un’alimentazione corretta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.