Finocchietto selvatico pesto light e insaporitore

Finocchietto selvatico pesto light e insaporitore

Il finocchietto selvatico cresce spontaneamente nell’area mediterranea.

La pianta di finocchietto selvatico è rustica, caratterizzata da un fusto eretto ramificato in fusti carnosi dal quale si dipartono foglie filiformi e sottili di colore verde acceso che sembrano capillari.

Si sviluppa in campi incolti, a bordo muri e a bordo sentieri.
Si raccoglie in primavera periodo in cui le foglie sono tenere.

Il finocchietto selvatico è protagonista di numerose ricette siciliane, le foglie sono utilizzate per aromatizzare e insaporire antipasti, primi e secondi.

Una volta raccolto lo pulisco, lo sbollento e lo trito preparando un pesto light e insaporitore ottenendo un condimento aromatico, gustoso e leggero che conservo in freezer in formine per cubetti di ghiaccio perfette come mini o mono porzione.

Versatile:
• per la preparazione di antipasti, primi e secondi;
• da aggiungere ai legumi, al minestrone e alle zuppe;
• condimento per bruschette e crostini.

Adesso vediamo come si prepara!

Finocchietto selvatico pesto light e insaporitore
  • DifficoltàBassa
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura3 Minuti
  • Porzioni12 cubetti circa
  • Metodo di cotturaBollitura
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 1 mazzettofinocchietto selvatico (160 g peso sbollentato)
  • q.b.mandorle
  • 1 pizzicosale
  • 1 pizzicopepe misto in grani
  • 60 mlolio extravergine d’oliva

Strumenti

  • Tritatutto o mixer

Preparazione

  1. Pulisci il finocchietto selvatico selezionando e tagliando cime, foglie e la parte più tenera del gambo.

    Lavalo accuratamente.

  2. In una pentola porta ad ebollizione l’acqua.

    Aggiungi il finocchietto selvatico e sbollenta per 2-3 minuti.

  3. Fallo scolare in un colapasta.

    Asciugalo su un foglio di carta assorbente da cucina.

Finocchietto selvatico pesto light e insaporitore

  1. Per preparare un pesto light e insaporitore che non sia troppo calorico, la quantità di mandorle deve essere ridotta.

  2. Versa nel mixer le mandorle e trita.

    Aggiungi:

    • il finocchietto selvatico sbollentato [il mio pesava 160 g];

    • un pizzico di sale;

    • un pizzico di pepe;

     • 60 ml di olio;

    e trita.

  3. Finocchietto selvatico pesto light e insaporitore

    La consistenza è corposa quasi granulosa per via della ridotta quantità di olio.

  4. Il tuo finocchietto selvatico pesto light e insaporitore è pronto.

  1. Da utilizzare fresco oppure da scongelare e utilizzare al bisogno.

  2. Finocchietto selvatico pesto light e insaporitore cubetti

    Ripartisci il pesto light e insaporitore nelle formine per cubetti di ghiaccio [con queste quantità ne ho ottenute circa 12] e congelalo.

Come si usa il finocchietto in cucina?

  1. Utilizza il tuo finocchietto selvatico pesto e insaporitore nella misura di 1-2 cucchiaini o cubetti nella preparazione di:

    • minestra o pasta e ceci;

    • minestra o pasta e fave;

    • fave e macco di fave;

    • frittata;

    • pasta con le sarde o pasta con le alici fresche alla siciliana;

    • polpette di carne, pesce, verdure.

Note

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da azuccherozero

Mi chiamo Francesca e la mia mission è: prevenire o tardare l’insorgenza del diabete attraverso un’alimentazione corretta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.