Crea sito

Crema di asparagi light

Crema di asparagi light

Gli asparagi sono ortaggi dei quali consumiamo i germogli ovvero le punte.

Sono ricchi di acqua e ipocalorici.

Hanno proprietà depurative.

In Sicilia siamo abituati a raccogliere e consumare i germogli selvatici, dal sapore più intenso e dall’aroma inconfondibile.

Difficilmente un siciliano acquista gli asparagi coltivati.

Personalmente invece mi capita di farlo.

Ridotti in crema sono deliziosi: la crema di asparagi light è una sorta di vellutata preparata senza patate e senza panna.

Puoi utilizzare le punte di asparagi surgelate, disponibili tutto l’anno, per ottenere una crema delicata da utilizzare come base per la preparazione di antipasti, primi e secondi, come contorno o sui crostini di pane integrale.

Pochissimi ingredienti.

Semplicissima da preparare!

Crema di asparagi light
  • Preparazione: 10 Minuti
  • Cottura: 20 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 2 persone
  • Costo: Medio

Ingredienti

  • 300 g Punte di asparagi (surgelate)
  • 250 ml Acqua
  • 1 Dado vegetale (fatto in casa)
  • 1 pizzico Sale
  • 1 pizzico Pepe misto in grani (con macinino)

Preparazione

  1. Prepara 250 ml di brodo vegetale utilizzando acqua e un cubetto di dado vegetale fatto in casa.

  2. In una pentola, porta il brodo vegetale ad ebollizione e versa gli asparagi ancora surgelati.

  3. Attendi che il brodo riprenda a bollire e lascia cuocere per 10 minuti.

  4. Se la crema ti serve per la preparazione di piatti più elaborati, sposta gli asparagi in un piatto in modo da tagliarne le cime e tenerle da parte per la decorazione del piatto finito.

  5. Versa nel tritatutto:

    • gli asparagi;
    • il sale;
    • il pepe
    • 100 ml di brodo vegetale di cottura degli asparagi;

    e trita.

  6. Metti da parte il brodo in eccesso come base per l’eventuale preparazione di piatti più elaborati.

  7. La tua crema di asparagi light è pronta.

    Buon appetito!

  8. Impiatta e aggiungi un filo d’olio a crudo per consumarla come contorno o con dei crostini di pane integrale.

  9. Oppure utilizzala nella preparazione di antipasti, primi e secondi.

Note

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da azuccherozero

Mi chiamo Francesca e la mia mission è: prevenire o tardare l’insorgenza del diabete attraverso un’alimentazione corretta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.