Crea sito

Appunti dall’Evento Cardiologie Aperte Amicuore onlus & AIAD Ragusa

Appunti dall'Evento Cardiologie Aperte Amicuore onlus & AIAD

Appunti dall'Evento Cardiologie Aperte Amicuore onlus & AIAD

Ieri 16 febbraio, ho partecipato all’Evento Cardiologie Aperte organizzato da AMICUORE onlus e dall’AIAD [Associazione Italiana per l’Assistenza ai Diabetici] di Ragusa.

L’evento trattava i seguenti argomenti:

  • il progetto telemedicina [relatori Dottor Antonino Nicosia e Dottoressa Maria Giovanna Mezzasalma];
  • il Diabete Mellito [relatore Dottore Raffaele Schembari].

Al termine dell’evento si sono svolte le attività di screening per scompenso cardiaco e diabete mellito.


Quello che mi interessa far emergere da questo articolo non sono dettagli di carattere medico-scientifico, in quanto non ho le competenze necessarie per esporli nel modo più opportuno, piuttosto quanto sia importante la sinergia tra le associazioni di volontariato territoriale in un’azione comune di informazione e prevenzione di importanti patologie quali quelle cardiache e il diabete [peraltro strettamente collegate].

Per questo motivo credo fortemente che simili eventi siano da considerare opportunità da non perdere!

Hanno aperto i lavori le presidentesse delle due associazioni descrivendone i relativi obiettivi e le attività:

  • Dottoressa Lucia Ingarao di AMICUORE onlus

L’associazione AMICUORE onlus si occupa di attività di informazione e prevenzione delle patologie cardiache.

La Dottoressa ha illustrato il progetto Ragusa, una città cardioprotetta che prevede l’installazione di defibrillatori nei luoghi più frequentati della città [intesa come provincia] e corsi di informazione e formazione alla cittadinanza per il corretto uso degli stessi.

  • Dottoressa Gianna Miceli di AIAD Ragusa

L’associazione può contare costantemente sulla collaborazione del Dottore Raffaele Schembari che ringrazia.

L’associazione AIAD Ragusa:

  • si occupa dell’assistenza ai pazienti diabetici offrendo un servizio di ambulatorio gratuito grazie al servizio di due medici specialisti volontari: il Dottore Giorgio Lo Magno e il Dottore Raffaele Bennardo;
  • offre una sezione giovanile rivolta ai pazienti in età pediatrica, in convenzione con il Policlinico Universitario di Messina;
  • promuove attività di informazione e prevenzione [esempio l’annuale Passeggiata della Salute in collaborazione con le associazioni di camminatori].

L’associazione compie 25 anni.


L’evento è stato organizzazione e promosso dalle due associazioni in quanto diabete e patologie cardiache sono strettamente correlate.


L’associazione AMICUORE onlus è nata nel 2016 ed è guidata scientificamente dal Dottore Antonino Nicosia che ha illustrato insieme alla Dottoressa Maria Giovanna Mezzasalma:

  • il progetto telemedicina, le tecnologie informatiche al servizio della Cardiologia: dalla telemedicina alla microcapsula cardiaca.

Il Dottore Antonino Nicosia ha sottolineato l’importanza della prevenzione attraverso un corretto stile di vita.

La telemedicina si basa su una tecnologia mobile per la gestione extra ospedaliera che determina uno scambio di informazioni senza che medico e paziente siano a contatto: telemonitoraggio e controllo a distanza dei parametri vitali.

Per una corretta gestione della telemedicina servono organizzazione e informazione, punti chiave.

La diagnosi precoce è fondamentale per evitare le complicanze da infarto acuto.

Correre contro il tempo.

In caso di infarto acuto la diagnosi deve essere effettuata in ambulanza con comunicazione diretta col cardiologo/sala operatoria.

La provincia di Ragusa ha in dotazione 5 ambulanze attrezzate di telemedicina.

Questo significa che occorre comunicare in fase di chiamata al 118 la presenza di dolore al petto, il personale dell’ambulanza comunica direttamente col cardiologo/sala operatoria se si è in presenza di infarto acuto senza passaggio dal pronto soccorso.

Questo riduce notevolmente i tempi di intervento!

Quindi è totalmente errato caricare il paziente con dolore al petto in auto e portarlo al pronto soccorso!

La Dottoressa Maria Giovanna Mezzasalma ha illustrato una serie di dati relativi il telemonitoraggio.

  • il Diabete Mellito:

Il Dottore Raffaele Schembari ha illustrato le possibili complicazioni nel paziente con Diabete Mellito.

Ha sottolineato, inoltre, un aumento dell’incidenza di obesità infantile e come questa predisponga al Diabete Mellito già in età pediatrica.

E ancora, solitamente quando si effettua la diagnosi di diabete spesso la patologia è presente già da diversi anni.

Infine, ha fatto cenno ad una nuova classe di farmaci il cui principio si basa sull’eliminazione degli zuccheri attraverso le urine [chiedi informazioni al tuo medico diabetologo].


Spero di averti fornito delle informazioni utili.


Ringrazio l’AIAD e i relatori per l’opportunità, per i contenuti e la semplicità con cui sono stati trattati e per l’occasione di aggregazione tra medici e pazienti.

Pubblicato da azuccherozero

Mi chiamo Francesca e la mia mission è: prevenire o tardare l’insorgenza del diabete attraverso un’alimentazione corretta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.