Soggiorno a Roma in pieno centro alla Casa del Capitano

Siete di passaggio a Roma per un week end di piacere o per un viaggio di lavoro? La Casa del Capitano è un’ottima soluzione per il vostro alloggio.

La Casa del Capitano è un bed and breakfast, che oramai, soprattutto in città molto battute dai turisti, come appunto Roma, si propone come la sistemazione migliore per il pernottamento.

Il punto di forza di questa struttura è, innanzi tutto, la location: è, infatti, situata in pieno centro, in piazza Barberini, n. 2, al terzo piano (senza ascensore) di Palazzo Soderini, un antico palazzo romano. Dalla vostra stanza potrete ammirare la meravigliosa piazza e quel capolavoro architettonico della Fontana del Tritone di Gian Lorenzo Bernini.

 

Altro punto a favore è dato dalla gentilezza e dall’estrema cortesia dei proprietari, che sono disponibili ad accogliervi anche se arrivate a tarda ora (peraltro la Stazione Termini – dove arrivano anche i treni navetta dall’aeroporto di Fiumicino – è davvero vicina) e che sono pronti a darvi suggerimenti per il vostro soggiorno, senza essere troppo invadenti.

Un ulteriore aspetto che ho apprezzato durante il mio soggiorno è stato il fatto che, a differenza che in altri bed and breakfast, dove la colazione resta sempre un aspetto sacrificato e spesso delegato a striminziti ticket per bar convenzionati, qui ci è stata servita una ricca colazione direttamente in camera, che comprendeva latte caldo, caffè, cappuccino, succo di frutta ed un’ampia selezione di brioches di pasticceria: insomma, diciamo che sia che vi troviate nella struttura per piacere, sia che vi troviate per lavoro, l’inizio della giornata sarà decisamente positivo.

La stanza che ci ha ospitati era una piccola suite: in pratica, si entra nell’appartamento  e ci sono due ali separate. Quella che abbiamo abitato noi era delimitata da una porta scorrevole e composta da un bagno ampio e ristrutturato di nostra esclusiva pertinenza, da una zona salotto (dove abbiamo consumato la colazione, ma che abbiamo utilizzato anche per lavorare al pc) e dalla camera da letto vera e propria. Sia la camera che il salottino avevano una finestra che si affacciava sulla suggestiva piazza Barberini.

Per essere un po’ critici, gli ambienti non sono particolarmente luminosi e l’arredamento è d’epoca (il che può magari non piacere), ma la struttura è pulita e ben tenuta e inoltre a disposizione degli ospiti cìè anche una cucina condivisa con frigorifero che se vorrete potrete utilizzare.

Venendo al lato economico, a metà maggio (periodo di alta stagione) abbiamo speso 120 euro a camera per notte: un prezzo di tutta onestà, considerando la zona e il buon livello qualitativo della struttura. E aggiungo che siamo rimasti così soddisfatti che ci siamo tornati più volte…

 

6a8f673eebd0686d4b42cbd5b59a7f10.upload

Precedente Hotel Hilton New York: una soluzione pratica al centro di Manhattan Successivo Wendy's: il regno dello junk food americano

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.