Crea sito

Schiacciatine di carne, ricetta secondo

polpette di carne

Le schiacciatine di carne sono una variante più saporita del classico hamburger, che vi propongo di accompagnare con un sughetto davvero delizioso.

Per me queste schiacciatine sono un ottimo sistema per risolvere una cena in 20 minuti con un piatto nutriente e completo. Questo è uno dei “cavalli di battaglia” della mia mamma e devo dire che non tradisce mai! Vedrete….

 

Ingredienti per 2 persone:

  • 500 grammi di carne macinata di manzo;
  • 1 uovo;
  • due-tre manciate di parmigiano grattugiato;
  • sale q.b.;
  • pepe (se vi piace);
  • olio;
  • 250 ml di vino bianco.

Mettete in un recipiente la carne macinata, l’uovo, il sale, il parmigiano e il pepe se lo preferite.

Impastate con le mani: deve risultare un composto morbido, più cedevole rispetto a quello per le polpette.

Quando l’impasto ha raggiunto la giusta consistenza, ungete una padella antiaderente con un filo d’olio e iniziate a modellare le schiacciatine di carne: dovete prendere una piccola parte di impasto, modellarla come se stesse facendo una grande polpetta, poi appiattirla leggermente e metterla in padella.

Quando avrete formato tutte le schiacciatine di carne, accendete il gas e fatele rosolare nell’olio, deve formarsi una bella crosticina su entrambi i lati.

A questo punto, sfumate con il vino bianco e coprire con un coperchio. Lasciate cuocere per una decina di minuti, finchè il sughetto si restringe un po’: giusto il tempo di preparare una insalata freschissima e colorata.

Se vi piacciono le mie ricette, vi aspetto su InstagramTwitter e Pinterest!

4 Risposte a “Schiacciatine di carne, ricetta secondo”

  1. Grazie Lia!
    Mi pare abbordabile come ricetta.
    Ho solo un dubbio sul parmigiano. Infatti il mio commensale è intollerante al formaggio…

    Attendo quindi un tuo consiglio sulle possibili sostituzioni dell’ingrediente incriminato…

    Ciao!

    1. Ciao Bella di padella!
      Potresti provare a sostituire il formaggio con il pangrattato, ma non metterne troppo o il composto risulta troppo compatto! Fammi sapere come riesce la variazione!
      Ciao e saluta il commensale!
      Lia

  2. Sono il commensale intollerante. solo per dire all’avv che in casa nostra siamo abituati a mangiare “compatti”. visto che nell’ultimo impasto per il pane la “bella di padella” (anche un po’ svarionata) ha dimenticato il lievito ed è dunque uscito un pane alto 1 cm che sembrava un pezzo di legno con un peso inferiore solo a quello dell’oro….

    Dunque, abbonda pure col pan grattato!

  3. Grazie Avvaifornelli, proverò a mettere il pangrattato, così l’intollerante di nome e di fatto potrà rimpinzarsi per bene anche lui.
    Intanto, non mi sono scoraggiata, ma ho ritentato col pane, e ho anche messo il lievito. Infatti ora è perfetto. E’ venuto nero, ma è giusto così… (non è bruciato, è che ho usato la farina integrale, come vuole l’intollerante…)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.