Crea sito

Passulate o passolate

Questa è la ricetta di una tradizione che si tramanda ormai da anni a Grottaglie, un paese vicinissimo al mio! In realtà non conoscevo affatto questa ricetta e mi ci son appassionata perchè un mio amico, marito della mia migliore amica, le mangiava da piccolo! Come si fa a non cedere alla tentazione di fargliele se te lo chiede con gli stessi occhi del gatto di shrek? Impossibile per me resistere a metter le mani in pasta ed ecco qui che, anche se non ne ho toccato neanche uno perchè l’uvetta non riesco proprio a mangiarla, le Passulate o passolate erano prontissime (ed a dire del mio amico, erano anche buonissime)!!! Sono dei simil panini pugliesi impastati con sale, pepe, vino e ripieni di uvetta sultanina. Ho questa foto pronta dallo scorso Natale e non l’ho mai caricata qui sul blog nella speranza di poterle rifare e magari scattare una nuova foto anche più accattivante! Per ora la inserisco con la foto vecchia e presto la cambierò 🙂

Colgo l’occasione per ringraziare Francesca, una ragazza che mi ha passato la ricetta della sua tradizione! La custodisco con cura come se fosse della mia di nonna!!!

Passulate o passolate

Passulate o passolate | Panini pugliesi con uvetta | A tu per tu con Marilù

Ingredienti e procedimento:

  • 500gr di farina,
  • 100gr di olio d’oliva,
  • 1cucchiaino di sale,
  • 1 cucchiaino di pepe in grani,
  • qualche seme di finocchio,
  • buccia di 1/2 arancia
  • 1/4 di cubetto di lievito di birra fresco,
  • 100gr di vino bianco più o meno,
  • 1/2 bustina di lievito per dolci
  • 300gr circa di uva passa

In un pentolino mettiamo l’olio a riscaldare con la buccia d’arancia. Quando è caldo lo spegniamo e lo lasciamo raffreddare.

Passulate o passolate | Panini pugliesi con uvetta | A tu per tu con MarilùFrulliamo pepe nero, semi di finocchio (mi raccomando a nn eccedere). Mettiamo la farina su una spianatoia, facciamo il foro centrale ed iniziamo a versare l’olio filtrato, gli aromi tritati, il lievito di birra ed il lievito per dolci, unaa spruzzata di succo d’arancia e cominciamo ad impastare tutto col vino bianco caldo.  Una volta formato l’impasto lascimo lievitare 30 minuti.

Stendiamo l’impasto formando un rettangolo e distribuiamo l’uvetta ammollata e ben strizzata su tutta la superficie (Fig2), ritagliamo dei rettangoli (come si fa per i flauti), arrotoliamo su se stessi formando un cilindro (Fig3). Mettiamo sulla placca del forno e lasciamo lievitare fino al raddoppio (lieviterà lentamente) (Fig4)

Passulate o passolate | Panini pugliesi con uvetta | A tu per tu con Marilù

A questo punto spennelliamo con un uovo sbattuto la superficie (fig5) ed inforniamo in forno caldo a 180° fino a doratura (Fig6).

Passulate o passolate | Panini pugliesi con uvetta | A tu per tu con Marilù


Se vuoi essere sempre aggiornato siamo anche su:

2 Risposte a “Passulate o passolate”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *