RISOTTO AI FUNGHI PORCINI E SALSICCIA


INGREDIENTI:

300 gr di riso Carnaroli,

3 funghi porcini freschi,

1 manciata di funghi porcini secchi,

150 gr di salsiccia,

1 cipolla bianca,

1 spicchio d’aglio,

60 gr di parmigiano Reggiano,

50 gr di burro,

un mazzetto di prezzemolo,

olio extravergine di oliva,

sale.


PROCEDIMENTO:

Innanzitutto,versate i funghi porcini secchi in una scodella e ammollateli nell’acqua calda per circa mezz’ora.

Pulite molto bene i funghi porcini freschi,privateli del terriccio e lavateli sotto acqua corrente,tagliateli poi a pezzi,e,cuoceteli in una padella con un filo d’olio,una noce di burro e l’aglio sbucciato e schiacciato,abbassate la fiamma e proseguite la cottura coprendo con un coperchio,(solo se necessario unite qualche cucchiaio di acqua);

Nel frattempo,tritate la cipolla e mettetela in una padella capiente con un giro d’olio e il riso,alzate la fiamma,e,lasciate tostare per qualche minuto,mescolate,unite abbondante acqua calda e cuocete a fiamma media,(se ce ne sarà il bisogno unirete altra acqua calda durante la cottura).

Private la salsiccia del suo budello e schiacciatela con una forchetta,cuocetela a fiamma vivace in un’altra padella per 5/6′,sbriciolatela con un cucchiaio di legno.

Dopo 8/9′ di cottura,togliete il coperchio ai porcini,e alzate un po’ la fiamma,salate,e,nel frattempo,tritate finemente il prezzemolo lavato e asciugato,unite questo trito,e cuocete ancora per 2′ a fiamma vivace,spegnete poi la fiamma e tenete da parte.

Tagliate con il coltello a pezzetti i funghi secchi ormai ammorbiditi,e,uniteli al riso,insieme alla loro acqua di vegetazione (che darà più sapore),date una mescolata e aggiungete anche la salsiccia e i funghi trifolati,mescolate ancora,spegnete la fiamma,e,infine mantecate con il burro freddo e il parmigiano grattugiato.

Servite subito il risotto con un’ultima spolverata di prezzemolo,e,buon appetito!!!








24 Ottobre 2012

(Visited 38 times, 1 visits today)
Precedente POLPETTE ALLA 'NDUJA Successivo COUS COUS INTEGRALE CON INVOLTINI E RADICCHIO

Lascia un commento