Tartare di Salmone ricetta

TARTARE DI SALMONE RICETTA

La tartare di salmone è un piatto semplice e squisito, a base di pochi ingredienti adatto per esser servito come antipasto o secondo piatto per cene importanti e grandi occasioni.

Questa ricetta, molto veloce da preparare, ha pochi segreti per una buona riuscita: la marinatura e gli ingredienti.

Nella ricetta di oggi insaporiremo il salmone con un condimento a base di erba cipollina, prezzemolo ed agrumi che conferiranno gusto e carattere alla preparazione pur rispettandone la semplicità.

Per fare di questo piatto un vero capolavoro, è ovviamente necessario che il pesce sia freschissimo e di prima scelta, ma soprattutto che sia stato abbattuto, così da poterlo consumare crudo.

Quindi se non avete acquistato del salmone precedentemente abbattuto ricordatevi di congelarlo a -18° per almeno 48 ore e poi decongelarlo in frigo.

  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    20 minuti
  • Porzioni:
    4 persone
  • Costo:
    Medio

Ingredienti

  • Filetto di salmone 500 g
  • Olio extravergine d’oliva 3 cucchiai
  • limone (il succo) 1/2
  • arancio (il succo) 1/2
  • Erba cipollina q.b.
  • Prezzemolo q.b.
  • Pepe q.b.
  • Sale

Preparazione

Ricetta step 1

  1. Iniziate dalla preparazione della marinatura

    In una ciotola mescolate il succo di limone, il succo di arancia, l’olio, l’erba cipollina ed il prezzemolo tritati, infine sale e pepe.

    Poi passate alla pulitura del pesce.

    Lavate, squamate e spinate il salmone aiutandovi con una pinzetta da cucina.

    Spellatelo e rimuovete la parte più dura e spinosa interna.

    Ricavate da ogni fetta due filetti, risciacquateli ed asciugateli con carta assorbente.

    Poi con un coltello affilato tagliate il salmone a dadini molto piccoli.

    A questo punto mettete il salmone in una pirofila capiente, condite con l’emulsione preparata in precedenza.

    Lasciate riposare il salmone condito per circa uno o due minuti.

Ricetta step 2

  1. Non lasciatelo troppo a riposo prima di servirlo altrimenti l’acido citrico contenuto sia nel limone che nell’arancio dopo un po’ andrebbe a cuocere il salmone

    Trascorso il tempo di marinatura, dividete la tartare in quattro parti.

    Aiutandovi con un coppa pasta posizionate ogni porzione al centro del piatto e pressate bene, quindi rimuovete lo stampino.

    Decorate con barba di finocchio o prezzemolo tritato oppure fili di erba cipollina e servite.

Note

TARTARE DI SALMONE RICETTA E CONSIGLI

Non ho messo volutamente il quantitativo di erba cipollina e di prezzemolo perché è molto soggettivo.

Personalmente per questo quantitativo di salmone ne utilizzo il corrispondente di un cucchiaino da tè sia di uno che dell’altro.

Oltre che con gli agrumi potete marinare la tartare anche con del semplice olio, sale e pepe, magari aggiungendo un pochino di zenzero tritato.

Potete inoltre aggiungere dei semi di sesamo tostato per dare croccantezza alla ricetta

Infine per chi ama i sapori più deciso, invece, suggerisco la salsa di soia.

Se ti piacciono le mie ricette segui anche il mio profilo Instagram https://www.instagram.com/atavolacontea_/

Precedente Muffin ai mirtilli ricetta senza burro Successivo Ciambella al cioccolato e yogurt soffice

Lascia un commento