Crea sito

Spaghetti all’astice

SPAGHETTI ALL’ASTICE

Un primo piatto di mare raffinato e gustoso, perfetto per una cena o un pranzo importante sicuramente di grande effetto.
A dare importanza a questo piatto è proprio l’astice, il crostaceo per eccellenza insieme all’aragosta, che con la sua polpa delicata e morbida conquisterà i vostri ospiti fin dal primo assaggio!
La preparazione è molto semplice ed il risultato assicurato! Non fatevi spaventare dal costo sicuramente non basso della materia prima. Oltre al fatto che per una volta si potrebbe fare un’eccezione, non è da sottovalutate la versione surgelata, che a cifre decisamente abbordabili fornisce un prodotto di ottima qualità.

  • Preparazione: 20 Minuti
  • Cottura: 12-15 Minuti
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni: 4 persone
  • Costo: Alto

Ingredienti

  • 360 g Spaghetti (o linguine)
  • 1 kg Astice
  • 10 Pomodori (tipo pachino)
  • 1 spicchio Aglio
  • 1/2 bicchiere Vino bianco secco
  • 4 cucchiai Olio extravergine d'oliva
  • 1 mazzetto Prezzemolo
  • q.b. Sale
  • q.b. Pepe (facoltativo)

Preparazione

  1. Come prima operazione incidete l’addome dell’aragosta utilizzando un coltello molto affilato, questa operazione è da compiere prima di metterla a cuocere per permettervi successivamente di estrarre con maggior facilità la polpa dalla corazza. Prendete una padella abbastanza capiente aggiungete l’olio extra vergine di oliva ed uno spicchio d’aglio, adagiatevi l’aragosta e cuocete a fuoco vivace fino a quando la corazza avrà cambiato colore diventando di un bel rosso vivo.
    A questo punto togliete l’aragosta dalla padella e posizionatela sopra ad un tagliere. Con delle forbici molto robuste o un trinciapollo tagliate l’aragosta nel senso della lunghezza in modo da poter estrarre la polpa. Riprendete la padella, aggiungete un cucchiaio di olio, i pomodorini ciliegini tagliati in quattro e lasciate cuocere per circa 5 minuti. Aggiungete la polpa che avete estratto dall’aragosta, sfumate con il vino bianco e regolate di sale. Cuocete a fiamma bassa per circa 5 minuti. Nel frattempo cuocete in abbondante acqua salata gli spaghetti. Scolateli ancora al dente ed uniteli nella padella con il sugo di aragosta. Fate risottare la pasta nel sugo ancora due minuti a fuoco vivo, aggiungendo un cucchiaio di acqua di cottura della pasta. Servite caldi spolverizzati con un po’ di prezzemolo tritato.

Note

Si consiglia di consumare gli spaghetti con astice non appena pronti e ben caldi. Se dovessero avanzare (anche se ne dubito) sconsiglio di surgelarli, in frigorifero si conservano per al massimo 1 giorno.
Ovviamente potete rendere i vostri spaghetti ancora più speciali utilizzando l’aragosta al posto dell’astice, il procedimento è comunque lo stesso.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.