Ravioli con sugo di funghi facile e veloce

Mio figlio Filippo ha 15 anni e come tutti gli adolescenti ha una fame che lo divora, se poi ci aggiungiamo che arriva a casa da scuola dopo le due si crea un mix mortale!!!! Ha talmente fame che di solito mi telefona appena scende dall’autobus per chiedermi cosa io gli abbia preparato ed è molto “esigente” nel senso che ama la buona cucina e non si accontenta di un semplice piatto di pasta al pomodoro. Ovviamente è capitato più di una volta che io non avessi tempo e lui si è ritrovato davanti un piatto di pasta al burro, e lo ha mangiato lo stesso senza fiatare, però se ho tempo mi fa piacere preparargli qualcosa di diverso perché sono certa di farlo contento! Se basta un sugo diverso dal solito per vedere un sorriso ne vale la pena! Parlavamo di tempo, che sì ogni tanto ho ma mica tanto, quindi devo sempre pensare a preparazioni veloci e che cuociano in pochissimo tempo. Per questo motivo uso spesso la pasta fresca perché richiede brevissimi tempi di cottura. Ma veniamo al sugo perché è di quello che vi volevo parlare. A volte basta poco per rendere speciale un semplice sugo di pomodoro e nel nostro caso utilizzeremo i funghi porcini. La loro stagione è purtroppo breve ma è possibile crearsi scorte in freezer, di funghi o direttamente del sugo già pronto all’uso. Prepareremo quindi un velocissimo e facile sugo di funghi porcini con i quali andremo a condire dei ravioli di verdura. Tranquilli i ravioli li ho comprati dal mio pastaio di fiducia…amore di mamma si ma mica voglio morire!!!

  • Preparazione: 10 Minuti
  • Cottura: 25 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 4 PERSONE
  • Costo: Medio

Ingredienti

  • 300 g Funghi porcini (freschi)
  • 35 g Funghi secchi (porcini)
  • 250 ml Passata di pomodoro
  • 1 ciuffo Prezzemolo
  • 1 cucchiaio Olio extravergine d'oliva
  • 1 spicchio Aglio
  • 1 pizzico Zucchero
  • q.b. Sale

Preparazione

preparazione ingredienti

  1. Per prima cosa puliamo i funghi, è molto facile basta solo seguire alcune accortezze come ad esempio non metterli mai sotto l’acqua!!!!! Ma procediamo con ordine. Staccate la cappella dal gambo, capovolgetela e tenendo la lama del coltello piatta, raschiatela delicatamente. Prendete quindi un canovaccio morbido, inumiditelo e strofinatelo su tutte le parti del porcino, pulendolo a fondo. Questo perché come vi ho detto i funghi non vanno mai lavati in quanto, essendo molto spugnosi, assorbirebbero immediatamente l’acqua diventando mollicci. Tagliateli a listarelle non troppo piccole. Nel frattempo mettere a bagno in una tazza con poca acqua tiepida i funghi secchi a rinvenire.

preparazione ricetta

  1. In una padella, meglio se anti – aderente mettere l’olio e lo spicchio d’aglio tagliato a metà al quale avrete precedentemente tolto l’anima. Portatela sul fuoco e fate soffriggere a fiamma dolce per 2 minuti. Aggiungere i funghi freschi ed i funghi secchi rinvenuti che nel frattempo avrete tolto dall’acqua e strizzato leggermente per togliere l’acqua in eccesso. Regolate di sale e cuocete ancora per 5 minuti. A questo punto togliete l’aglio ed aggiungete la passata di pomodoro. Mettere un pizzico di zucchero, che toglierà l’acidità del pomodoro, e lasciar sobbollire a fiamma bassa per 15 minuti circa girando di tanto in tanto, meglio se con un cucchiaio di legno. Finito di cuocere spegnete e mettete da parte.
    A parte mettete sul fuoco una pentola con abbondante acqua salata. Quando sarà giunta a bollore buttate i ravioli che richiederanno circa 3 minuti di cottura. Da quando cominceranno a salire a galla calcolate i tre minuti. In ogni caso l’assaggio di uno non vi farà sbagliare i tempi. La pasta deve essere soda ma non dura.
    Poco prima di scolarli, riaccendete il fuoco nella padella con il sugo. Versate i ravioli scolati nella padella ed a fiamma vivace girateli delicatamente nel sugo. Per non romperli non girateli con un cucchiaio ma muovete la padella in modo che si distribuisca il sugo uniformemente. Impiattate e se gradite spolverizzate con del parmigiano grattugiato.

Note

Con questo sugo potete condire tutti i tipi di pasta fresca: tagliatelle, tagliolini, fettuccine oppure preparare delle lasagne al forno dove al posto del classico ragù utilizzerete il sugo di funghi. Se poi non avete voglia di fare o comprare la pasta fresca anche la pasta asciutta andrà benissimo. In questo caso scolatela un po’ al dente e saltatela in padella con il sugo fino a fine cottura eventualmente aggiungendo un cucchiaio dell’acqua di cottura della pasta. Questo sugo una volta preparato nel frigo si conserva per 2 giorni però potete tranquillamente congelarlo e tirarlo fuori dal freezer all’occorrenza.

Precedente Capesante gratinate al forno Successivo Ali di pollo piccanti al forno facilissime

Lascia un commento