Pesto di asparagi

Pesto di asparagi

Continua il mio viaggio alla scoperta dei vari tipi di pesto.

Sarà perché da genovese il pesto, quello di basilico, è nel mio dna o forse perché è un tipo di salsa leggera e cremosa qualunque ingrediente voi vogliate utilizzare.
Insomma mi è presa la fissa da pesto!

Dopo aver preparato quello ai carciofi, quello di rucola e quello di fave oggi ho voluto provare quello di asparagi.
Dopotutto siamo in stagione e quindi perché non approfittarne!

E una deliziosa e delicata salsa di stagione ottima sia per condire la pasta sia da spalmare su fette di pane fresco o bruschette!

Se poi non si mette il parmigiano è anche ideale per chi segue una dieta vegana, oltre che ovviamente vegetariana.

  • Difficoltà:
    Molto Bassa
  • Preparazione:
    15 minuti
  • Cottura:
    10 minuti
  • Porzioni:
    4-6 persone
  • Costo:
    Medio

Ingredienti

  • Asparagi (circa 350 g) 1 mazzetto
  • Parmigiano reggiano (grattugiato) 60 g
  • Pinoli (o mandorle) 20 g
  • Noce moscata 1 pizzico
  • Olio extravergine d’oliva q.b.
  • Sale q.b.

Preparazione

  1. Innanzitutto porta una pentola d’acqua salata ad ebollizione.

    Nel frattempo pulisci gli asparagi.

    Lavali bene sotto acqua corrente ed asciugali.

    Poi elimina la base degli asparagi, più dura.

    Legali con dello spago da cucina e tuffali nella pentola con acqua bollente.

    Lasciali cuocere per 5 minuti fino a quando diventeranno teneri. Devono cuocersi ma non disfarsi.

    Scolali e frullali nel mixer da cucina insieme a tutti gli altri ingredienti con esclusione dell’olio che aggiungerai mano a mano a filo.

    Devi ottenere una salsa con consistenza cremosa.

    Il tuo pesto di asparagi è pronto per condire un bel piatto di pasta o per essere spalmato su dei crostini.

Note

CONSERVAZIONE

Una volta pronto può essere conservato in frigorifero chiuso in un barattolo anche per 3 giorni.
In alternativa è possibile surgelarlo.

CONSIGLI

Non ho indicato un quantitativo preciso di olio perché a seconda degli asparagi potrebbe cambiare.
Aggiungetelo a filo e frullate fino ad ottenere una consistenza cremosa.

Al posto dei pinoli potete tranquillamente utilizzare le mandorle.

Questa salsa è perfetta non solo per condire la pasta ma anche per accompagnare piatti di carne o pesce.
In alternativa potete spalmarla su crostini o bruschette come delizioso antipasto.

Se la utilizzate per condire la pasta tenete da parte mezzo mestolo di acqua di cottura della pasta ed utilizzatelo per allungare leggermente il sugo.
Renderà la vostra pasta più cremosa.

Se vi venisse voglia di mangiare questa salsa finita la stagione degli asparagi potete eccezionalmente ricorrere a quelli surgelati.

Se ti è piaciuta questa ricetta forse potrai essere interessato anche a queste:

Pasta pesto di carciofi e pancetta,

Trofie con pesto di fave o marò e dadini di sardo fresco,

Pasta pesto di rucola e pomodorini, condimento veloce e leggero senza cottura

PESTO DI BASILICO GENOVESE

Precedente Crespelle crema di ricotta e frutti di bosco Successivo Olive alla ascolana

Lascia un commento