Crea sito

Pane integrale con lievito madre

Pane integrale con lievito madre

Cosa succede se una domenica si incontrano quasi 100 food blogger di Giallo Zafferano a Milano?
Beh vi lascio immaginare, il delirio! A parte i doverosi saluti di rito ci si scambiano consigli, ricette ma non solo…
Avviene in questi casi un singolare “spaccio” di prodotti. Ognuna di noi infatti viene da diverse parti di Italia con tradizioni culinarie particolari. Quindi fa piacere portare un po’ della nostra terra.
Io ad esempio da buona genovese ho portato dei vasetti di pesto. Quello che ho ricevuto in cambio però è stata una cosa che mi ha letteralmente sconvolta!!!
Mi è stato regalato un pezzetto di lievito madre … aiuto!! Io che faccio morire perfino le piante grasse.
Sono così tornata a casa con quel bel pacchettino di stoffa con fiocchetto donatomi da Michela del Blog Dolce e Salato di Miky un po’ preoccupata.
Per fortuna Michela ha fornito a me ed alle altre blogger dettagliate indicazioni su come “non ucciderlo”, testuali parole!
Quello che vi presento oggi è il frutto di quel meraviglioso e quasi miracoloso pezzettino di lievito.
Neanche a dirlo ne vado molto fiera. Sembra una banalità ma sa proprio di pane…

  • Preparazione: 30 + riposo Minuti
  • Cottura: 25 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: uno stampo da pane in cassetta
  • Costo: Molto economico

Ingredienti

  • 500 g Farina integrale
  • 320 ml acqua calda
  • 150 g lievito madre
  • 1 cucchiaino Miele
  • 10 g Sale fino
  • 1 cucchiaio Olio extravergine d'oliva

Preparazione

  1. Prendete il lievito madre, se lo tenevate nel frigo fatelo tornare a temperatura ambiente.
    Poi versatelo in una ciotola e scioglietelo con qualche cucchiaio dell’acqua calda della dose.
    L’acqua deve essere calda ma non bollente.
    Poi aggiungete anche il miele. E con l’aiuto di un cucchiaio o a mano mescolate il tutto.
    A questo punto unite la farina, il sale, l’olio e piano piano la restante acqua.
    Lavorate l’impasto in modo energico. Potete farlo sia a mano che con la planetaria.
    Continuate fino a quando l’impasto sarà liscio ed omogeneo.
    A questo punto coprite con un panno e lasciate lievitare almeno 4 ore.
    I tempi dipendono dalla temperatura esterna.
    L’impasto dovrà raddoppiare di volume. Se vi viene più semplice potete anche impastare la sera, lasciare riposare tutta la notte ed infornare al mattino.
    A questo punto prendete l’impasto e trasferitelo in un teglia da pane o da plumcake.
    Fate lievitare ancora per circa due ore. Non deve raddoppiare ma deve “gonfiarsi”.
    Infornate a 200° per 25 minuti circa, i tempi possono variare in base al forno.
    Deve fare una crosta leggermente dorata.

Note

CONSIGLI

Una volta preparato si conserva, meglio se in frigo, per 4/5 giorni.

E’ possibile surgelarlo, durata 1 mese

Se volete sostituire il lievito madre con il lievito di birra considerate circa 4 g di quello fresco. Anche in questo caso comunque i tempi di lievitazione sono lunghi.

 

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.