Crea sito

Olive alla ascolana

OLIVE ALLA ASCOLANA

Le ho mangiate spesso nei bar come accompagnamento all’aperitivo. Già adoro le olive semplici figuriamoci farcite e poi fritte!

Hanno origini antiche come tante ricette della tradizione. Si racconta che fossero un piatto delle famiglie nobili che, in quanto ricche, si potevano permettere di avanzare la carne. Le olive ascolane nascerebbero come piatto quindi del riciclo dei “ricchi”!!
Aneddoti a parte si preparano in una mezzora e si possono interpretare in numerose varianti.
Quella che vi presento oggi è una delle tante. Ce ne sono infinite.

Chi ci mette la mortadella e chi no. Alcuni usano gli odori, altri cuociono la carne direttamente in padella da sola. I puristi negano la presenza della mollica di pane del ripieno, che alcuni adoperano.

Insomma lo avrete capito non esiste una ricetta giusta o sbagliata. Esiste quella che si adatta meglio ai vostri gusti e prendendo spunto da quella originale.

  • Preparazione: 20 Minuti
  • Cottura: 10-12 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 50 olive
  • Costo: Medio

Ingredienti

Per il ripieno

  • 100 g polpa di manzo
  • 40 g Lonza di maiale
  • 25 g pollo (coscia)
  • 20 g Mortadella
  • 1 uovo intero
  • 50 g Parmigiano reggiano (grattugiato)

Altri ingredienti

  • 50 Olive verdi in salamoia
  • 25 g carota
  • 25 g Sedano
  • 25 g cipolla
  • 100 ml Vino bianco
  • 1 pizzico Noce moscata
  • q.b. pepe nero macinato

Per impanare e friggere

  • q.b. Farina
  • q.b. Uovo
  • q.b. pan grattato
  • q.b. Olio di semi di arachide

Preparazione

Preparazione e cottura ripieno

  1. Innanzitutto denocciolate le olive. Poi tagliatele ad elica partendo dall’estremità collegata al picciolo. Fate come quando sbucciate una mela senza mai però rompere la polpa. In questo modo potrete rimuovere più facilmente il nocciolo.

    Poi pulite sedano, cipolla e carota e tritateli nel mixer.

    Mettete sul fuoco a scaldare una padella antiaderente con l’olio di oliva, quando è caldo unite le verdure e lasciate soffriggere per circa per 5 minuti.

    Nel frattempo riducete manzo, pollo e maiale in cubetti di piccole dimensioni (circa 3 cm).

  2. Aggiungete la carne al soffritto, mescolate e sfumate con il vino bianco fino a farlo evaporare.
    Cuocete per 15 minuti circa.

    Toglietelo dal fuoco poi tritate la carne nel tritatutto insieme alla mortadella e al formaggio grattugiato. Unite anche i sughi di cottura della carne, un pizzico di noce moscata grattugiata, sale e pepe macinato.

    Trasferite il composto in una ciotola e impastando manualmente unite l’uovo. A questo punto l tuo ripieno delle olive è pronto.

Farcitura e cottura

  1. Farcite ogni oliva con circa 5 g di ripieno. Proseguite fino ad esaurimento ingredienti.

    A questo punto preparatevi tre diversi piatti: uno con la farina, uno con l’uovo e l’ultimo con il pangrattato. Passate le olive prima nella farina, poi nell’uovo e per ultimo nel pangrattato.

    Procedi alla cottura mettendo sul fuoco una padella con l’olio di semi.
    Quando l’olio sarà caldo, friggete le olive poco per volta, rigirandole per avere una doratura uniforme.

    Una volta pronte scolatele su un piatto rivestito di carta assorbente in modo da eliminare l’olio in eccesso.

    Gustatele ancora calde!

Note

OLIVE ALLA ASCOLANA: CONSIGLI

Innanzitutto se non avete la manualità o gli strumenti necessari per denocciolare le olive acquistatele già denocciolate.

Risparmierete tempo e fatica.

Possono essere un ottimo antipasto oppure un contorno particolarmente adatto a secondi di carne.

Dovranno avere una forma leggermente ovale ed essere poco più grandi di com’erano in origine.

Friggetene poche alla volta per non abbassare la temperatura dell’olio.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.